Peace Sells... But Who's Buying?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
'Peace Sells... But Who's Buying?'
Artista Megadeth
Tipo album Studio
Pubblicazione 19 settembre 1986
Durata 35 min : 52 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Thrash metal
Etichetta Combat, Capitol
Produttore Dave Mustaine and Randy Burns
Registrazione 15 febbraio 1986 /
20 marzo 1986
Note L'album è stato ristampato nel 2004 con la versione remix di 4 degli 8 brani.

Nel 2003 ne è stata prodotta una versione in DVD con l'album in 3 diversi formati audio (DVD-A 5.1, DTS 5.1, e PCM 2.0 stereo), le interviste alla band e (fra i vari extra) la possibilità di suddividere Devil's Island in 6 differenti versioni strumentali. Tutti i pezzi sono stati scritti da Dave Mustaine, ad eccezione di I Ain't Superstitious (scritta da Willie Dixon), e di Bad Omen e Good Mourning/Black Friday ispirate da Dijon Carruthers.

Mixato da: Paul Lani; Copertina: Edward J. Repka
Certificazioni
Dischi d'argento Regno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 60 000+)
Dischi di platino Canada Canada[2]
(vendite: 100 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[3]
(vendite: 1 000 000+)
Megadeth - cronologia

Peace Sells... But Who's Buying? è il secondo album della thrash metal band statunitense Megadeth. È stato lanciato e distribuito il 19 settembre 1986 dalla Combat Records, a cui successe la Capitol Records. Nel 2004 è stato remixato e rimasterizzato da Dave Mustaine.

L'album è stato l'ultimo che ha visto la partecipazione di Gar Samuelson alla batteria dei Megadeth, nonché l'ultimo, fino a The System Has Failed, con Chris Poland alla chitarra.

Copertina[modifica | modifica wikitesto]

Da notare che l'immagine della copertina con il palazzo delle Nazioni Unite, messo in vendita dopo un attacco nucleare, è stata ripresa per l'album United Abominations.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto all' album precedente, Peace Sells...But Who's Buying? presenta un sound più pulito e dei riff più taglienti e precisi. La produzione compie passi da gigante e la tecnica compositiva migliora notevolmente. Questo è in pratica l'album che sancisce il definitivo distacco del Leader Dave Mustaine con i Metallica. Secondo la critica, Peace Sells...But Who's Buying? è la risposta dei Megadeth al più noto album degli storici rivali. Otto brani che bilanciano composizioni articolate e riff duri e veloci. Mustaine, coadiuvato da Chris Poland alla chitarra, dà libero sfogo alla sua creatività compositiva, mentre David Ellefson al basso dimostra di avere un'incredibile versatilità. Alla batteria Gar Samuelson dà un contributo di alto livello unendo virtuosismi ed elevato senso del ritmo. Tutto ciò fa di questo album uno dei più apprezzati nel panorama Thrash.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Il disco viene aperto da Wake Up Dead, considerata all'unisono una delle migliori canzoni del gruppo. Ad avvalorare questa traccia sono in particolare i frequenti cambi di tempo e gli assoli, fra i quali viene spesso ricordato l'ultimo, eseguito da Dave Mustaine. Il testo è breve e parla di un tradimento che deve rimanere segreto. Si prosegue con The Conjuring, nella quale è trattato il tema dell'avvicinamento ad una setta satanica. Il testo è ispirato al rapporto che il frontman ebbe con Lee Rausch, primo batterista dei Megadeth, il quale seguiva il culto di satana. Peace Sells, una delle canzoni di punta del gruppo californiano, è suddivisa in due parti: nella prima vengono smentiti alcuni cliché riguardanti gli ascoltatori di musica Metal, nella seconda si parla dell'instabilità politica di quel periodo. La quarta traccia del disco è Devil's Island, la quale si basa su una metafora che intende "il male" come "l'isola del diavolo" e prosegue basandosi su questa figura retorica. Good Mourning/Black Friday parla di un rituale satanico chiamato "Black Friday" che prevede che i sostenitori di questa religione uccidano il maggior numero di persone possibili nello stesso giorno per purificarsi. Bad Omen tratta ancora di testi macabri ed oscuri, però la traccia in questione viene ricordata più che altro per la sezione ritmica e solista, di alta qualità. I ain't superstitious è una cover di Willie Dixon (il quale apprezzò molto il lavoro fatto dalla band) che tratta il tema della superstizione in modo negativo, dicendo che essere superstiziosi è inutile. Il disco è chiuso da My Last Words, una canzone che parla degli ultimi istanti di vita di un uomo. Come per "Bad Omen", questa traccia è ricordata per la veloce ed incisiva sezione ritmica, che culmina nel finale.

Versione originale[modifica | modifica wikitesto]

  1. Wake Up Dead (Mustaine) - 3:40
  2. The Conjuring (Mustaine) - 5:04
  3. Peace Sells (Mustaine) - 4:04
  4. Devil's Island (Mustaine) - 5:05
  5. Good Mourning/Black Friday (Mustaine) - 6:41
  6. Bad Omen (Mustaine) - 4:05
  7. I Ain't Superstitious (Dixon) - 2:46
  8. My Last Words (Mustaine) - 4:47

Versione rimasterizzata[modifica | modifica wikitesto]

  1. Wake Up Dead (Mustaine) - 3:37
  2. The Conjuring (Mustaine) - 5:02
  3. Peace Sells (Mustaine) - 4:02
  4. Devil's Island (Mustaine) - 5:05
  5. Good Mourning/Black Friday (Mustaine) - 6:39
  6. Bad Omen (Mustaine) - 4:03
  7. I Ain't Superstitious (Dixon) - 2:45
  8. My Last Words (Mustaine) - 4:55
  9. Wake Up Dead (Randy Burns Mix) (Mustaine) - 3:40
  10. The Conjuring (Randy Burns Mix) (Mustaine) - 5:01
  11. Peace Sells (Randy Burns Mix) (Mustaine) - 4:00
  12. Good Mourning/Black Friday (Randy Burns Mix) (Mustaine) - 6:39

Secondo Disco (Edizione Speciale 25mo Anniversario)[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani registrati dal vivo a Cleveland nel 1987

  1. Intro
  2. Wake Up Dead
  3. The Conjuring
  4. Bad Omen
  5. Rattlehead
  6. Killing is My Business... And Business Is Good
  7. Looking DOwn the Cross
  8. My Last Words
  9. Peace Sells
  10. Theese Boots Were Made For Walkin'
  11. Devils Island
  12. Last Rites / Loved To Deth
  13. Mechanix

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. URL consultato il 10 marzo 2016. Digitare "Megadeth" in "Keywords", dunque premere "Search".
  2. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 10 marzo 2016.
  3. ^ (EN) Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 10 marzo 2016.
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal