Patriarcato di Antiochia dei siri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Patriarcato di Antiochia dei Siri
Patriarchatus Antiochenus Syrorum
Chiesa sira
Patriarca Ignace Joseph III Younan
Ausiliari Basile Georges Casmoussa,
Youhanna Jihad Battah
Patriarchi emeriti Ignace Pierre VIII Abdel-Ahad
Rito siriaco
Sito web www.syr-cath.org
Dati dall'Annuario pontificio 2015 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Libano

Il patriarcato di Antiochia dei Siri (in latino: Patriarchatus Antiochenus Syrorum) è la sede patriarcale della Chiesa cattolica sira. È retta dal patriarca Ignace Joseph III Younan.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il patriarcato estende la sua giurisdizione su tutti i fedeli cattolici siri che dimorano nel territorio proprio della Chiesa cattolica sira, ossia nelle regioni che tradizionalmente sono riconosciute come il luogo di origine di questa Chiesa sui iuris.[1]

Dall'inizio del XX secolo sede del patriarca è la città di Beirut. Diocesi propria del patriarcato è l'eparchia di Beirut dei Siri, dove si trova la cattedrale patriarcale dell'Annunciazione.

Dal patriarcato di Antiochia dei siri dipendono direttamente:[2]

Il patriarca cattolico siro è membro di diritto del Consiglio dei patriarchi cattolici d'Oriente. La procura patriarcale presso la Santa Sede si trova a Roma, nei locali annessi alla chiesa di Santa Maria della Concezione in Campo Marzio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Patriarcato di Antiochia e Chiesa cattolica sira.

Cronotassi dei patriarchi[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Codice dei canoni delle Chiese orientali, art. 146-147. D. Le Tourneau, Le caractère personnel et territorial de la "potestas" des Patriarches orientaux, en «Folia Canonica» 5 (2002), pp. 85–93.
  2. ^ Annuario pontificio 2015, pagine 3-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi