Ignazio Michele IV Daher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ignace Michel IV Daher
patriarca della Chiesa cattolica
Ignatius Michael IV Daher.jpg
Ritratto del patriarca Daher
Template-Patriarch (Latin Rite) Interwoven with gold.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato27 aprile 1761 ad Aleppo
Ordinato presbitero3 luglio 1788
Nominato patriarca4 maggio 1802 dal Sinodo della Chiesa Siro-Cattolica
(confermato il 20 dicembre 1802 da papa Pio VII)
Nominato arcieparca5 giugno 1811 dal Sinodo della Chiesa Siro-Cattolica
Consacrato patriarca16 maggio 1802
Deceduto22 gennaio 1822 (60 anni) ad Aleppo
 

Ignazio Michele IV, nato Michel Daher (o Zahir) (Aleppo, 27 aprile 1761Aleppo, 22 gennaio 1822), è stato il quarto patriarca della Chiesa sira.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Michel Daher nacque ad Aleppo il 27 aprile 1761 e fu battezzato il 13 maggio successivo; ricevette l'ordinazione sacerdotale il 3 luglio 1788.

Cinque giorni dopo la morte di Ignazio Michele III Jarweh, fu eletto nuovo patriarca della Chiesa cattolica sira Mar Cyril Bennam, arcieparca di Mosul, assente durante l'elezione, il quale tuttavia rinunciò all'incarico. Questo determinò un problema di successione, che fu risolto il 4 maggio 1802 con la scelta del sacerdote aleppino Michel Daher, che successivamente fu consacrato vescovo. La conferma papale con il pallio arrivò il 20 dicembre 1802.[1]

Legato alla sua città natale, vi mantenne la sede patriarcale, benché Roma gli chiedesse espressamente di spostare la sede nel monastero di Charfet in Libano. Fu accusato di appropriazione indebita di beni del patriarcato, e nel 1808 subì una reprimenda della Santa Sede per il suo dispotismo.[2]

Il 7 settembre 1810 dette le dimissioni, che furono accettate da Roma solo nel 1812, e fu nominato arcieparca di Aleppo, dove morì nel 1816.[3]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

  • ...
  • Patriarca Ignazio Michele IV Daher

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Olivier Raquez, Rapports avec les Eglises Orientales, in J. Metzler, Sacrae Congregationis de Propaganda Fide Memoria Rerum, III/2, Herder 1976, pp. 20-21.
  2. ^ Vailhé, op. cit., col 1431.
  3. ^ La biografia in arabo indica come data di morte il 22 gennaio 1822.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Scheda biografica sul sito Catholic Hierarchy
  • (FR) Siméon Vailhé, v. Antioche. Patriarcat syrien-catholique, in Dictionnaire de Théologie Catholique, Tomo I, Paris 1903, coll. 1431-1432
  • (LA) Konrad Eubel, Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi, vol. VII, p. 80

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie