Olivier Martinez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Olivier Martinez (Parigi, 12 gennaio 1966) è un attore francese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Parigi, figlio di un pugile spagnolo nato nel Marocco spagnolo e di una segretaria francese. È apparso in produzioni francesi ma anche hollywoodiane come Unfaithful - L'amore infedele di Adrian Lyne. Nel 1993 ha vinto il Premio Jean Gabin e nel 1994 il Premio César per la migliore promessa maschile per la sua interpretazione in Uno, due, tre, stella! (1993), mentre nel 1997 è protagonista nel film di Juan José Bigas Luna L'immagine del desiderio (La femme de chambre du Titanic).

Dopo Unfaithful, con il quale si fa conoscere anche negli Stati Uniti, lavora nel film tv The Roman Spring of Mrs. Stone (2003) al fianco di Helen Mirren e Anne Bancroft, in S.W.A.T. - Squadra speciale anticrimine (2003) con Colin Farrell e Samuel L. Jackson e il thriller Identità violate (2004) con Angelina Jolie e Ethan Hawke. Nel 2014 ha preso parte alla terza stagione della serie tv Revenge nel ruolo di Pascal LeMarchal.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver avuto relazioni con diverse attrici e cantanti, tra cui Mira Sorvino, Kylie Minogue, Elsa Pataky e Rosie Huntington-Whiteley, dall'ottobre 2010 ha una relazione con l'attrice statunitense Halle Berry. I due si sono fidanzati nel marzo 2012 e si sono sposati il 13 luglio 2013 nel Castello di Conde in Vallery, in Francia[1]. Il 5 ottobre 2013 sono diventati genitori di un bambino, Maceo Robert Martinez,[2] e hanno annunciato il loro divorzio il 27 ottobre 2015.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Christian Iansante in Unfaithful - L'amore infedele, Identità violate, Dark Tide, Texas Rising
  • Francesco Prando in L'immagine del desiderio, Blood and Chocolate
  • Marco Rasori in S.W.A.T. - Squadra speciale anticrimine

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88241230 · ISNI (EN0000 0001 0922 7138 · LCCN (ENnr97038475 · GND (DE138188122 · BNF (FRcb14453121d (data)