Muscolo plantare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Muscolo plantare
Gray1242.png
Si osserva il muscolo plantare
Anatomia del Gray(EN) Pagina 483
SistemaSistema muscolare
Antagonistamuscolo tibiale anteriore
AzioniInteressa l'azione della flessione della gamba e del piede.
NervoNervo tibiale
Identificatori
TAA04.7.02.049
FMA22543

Nell'anatomia umana il muscolo plantare è un muscolo della gamba posteriore.

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

Origina dal ramo laterale della linea aspra e dalla capsula articolare del ginocchio, decorre quindi tra il muscolo soleo e il muscolo gastrocnemio e si inserisce sulla faccia mediale del calcagno. Si tratta di uno dei 3 muscoli superficiali della parte posteriore della gamba. Di piccole dimensioni, non è presente in circa il 10% dei casi e può essere doppio[1].

Svolge una funzione simile a quella del tricipite della sura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Standring, Susan. e Gray, Henry, 1825-1861., Gray's anatomy : the anatomical basis of clinical practice, 40th ed., anniversary ed, Churchill Livingstone/Elsevier, 2008, p. 1421, ISBN 978-0-443-06684-9, OCLC 213447727. URL consultato il 29 dicembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank H. Netter, Atlante di anatomia umana, terza edizione, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2976-7.
  • Standring, S., Gray's anatomy, Edinburgh, Churchill Livingstone Elsevier, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]