Parco naturale del Monte Fenera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Monte Fenera)
Parco naturale del Monte Fenera
Tipo di areaparco naturale
Codice WDPA32692
Codice EUAPEUAP0209
Class. internaz.SIC (IT1120003)
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceNovara Novara
Vercelli Vercelli
ComuniBoca, Borgosesia, Cavallirio, Grignasco, Prato Sesia, Valduggia
Superficie a terra3378,00 ha
Provvedimenti istitutiviL.R. 22, 30.03.87
GestoreEnte di gestione del Parco naturale del Monte Fenera (Fenera Annunziata, fraz. di Borgosesia)
FeneraValduggia.jpg
Mappa di localizzazione
Fenera
Feneradallazonaindustriale.JPG
Il monte Fenera visto dalla zona industriale di Grignasco
StatoItalia Italia
RegionePiemonte Piemonte
ProvinciaVercelli Vercelli
Altezza899 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°42′36″N 8°18′57.6″E / 45.71°N 8.316°E45.71; 8.316Coordinate: 45°42′36″N 8°18′57.6″E / 45.71°N 8.316°E45.71; 8.316
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Fenera
Fenera
Mappa di localizzazione: Alpi
Parco naturale del Monte Fenera
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi Biellesi e Cusiane
SupergruppoAlpi Cusiane
GruppoCostiera Capio-Massa del Turlo
CodiceI/B-9.IV-B.3

Il Parco naturale del Monte Fenera[1] è un'area protetta di 3378 ettari[2] situata sulle colline della bassa Valsesia, attorno al Monte Fenera (899 m s.l.m.).

Nella zona è inoltre stato istituito il sito di interesse comunitario Monte Fenera (IT1120003).

Sul suo territorio furono ritrovati i resti dell'Uomo di Neanderthal, della cultura musteriana (tardo paleolitico) e dell'orso delle caverne: il carsismo ha infatti formato varie cavità, tra cui il Ciutarun, la Ciota Ciara e la grotta del Belvedere, nelle quali sono stati effettuati tali ritrovamenti.

Attualmente è popolato da circa 30 specie botaniche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parco Naturale del Monte Fenera: L'Area Protetta, su www.parks.it. URL consultato il 06 aprile 2017.
  2. ^ Fonte: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Elenco ufficiale delle aree protette (EUAP)[collegamento interrotto] 5º Aggiornamento approvato con delibera della Conferenza Stato Regioni del 24 luglio 2003 e pubblicato nel Supplemento ordinario n. 144 alla Gazzetta Ufficiale n. 205 del 4 settembre 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]