Milly D'Abbraccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Milly D'Abbraccio
Milly d'Abbraccio 001.jpg
Dati biografici
Nome di nascitaEmilia Cucciniello[1]
Data di nascita3 novembre 1964
Luogo di nascitaAvellino Italia
Dati fisici
Altezza175 cm
Peso65 kg
Etniacaucasica
Pellebianca
Occhiverdi
Capellibiondi
Seno naturaleno
Misure93-62-93
Dati professionali
Altri pseudonimiMilly, Milli D'Abbraccio, Milli Mou
Film girati36 film

Milly D'Abbraccio, pseudonimo di Emilia Cucciniello (Avellino, 3 novembre 1964), è un'ex attrice pornografica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Nata ad Avellino, è figlia e nipote d'arte: il suo ramo materno è costituito da artisti teatrali napoletani. È inoltre la sorella dell'attrice teatrale Mariangela D'Abbraccio. Il nonno era violinista nell'orchestra del Teatro San Carlo, la nonna pittrice e la madre regista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vinto nel 1978 il concorso Miss Teenager Italy ed aver partecipato alle selezioni di Miss Italia nel 1984[2], inizia a lavorare in televisione nelle trasmissioni Galassia 2 di Gianni Boncompagni e Vedette, con lo pseudonimo di Milli Mou. Lavora inoltre al cinema e in teatro con ruoli minori. Nel marzo 1990 ha partecipato come concorrente alla trasmissione televisiva Colpo Grosso, condotta da Umberto Smaila, sfidando Antonio Zequila. Decide nel 1989 di passare alla carriera di attrice pornografica e poi di accettare le offerte di Riccardo Schicchi entrando così a far parte del gruppo di attrici pornografiche Diva Futura.[1] Ha proseguito l'attività nel cinema porno fino al 2002.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 si è candidata con la lista dei Socialisti per l'allora X municipio di Roma[1] (oggi è il VII municipio) alle elezioni amministrative dello stesso anno,[3] ma ha conseguito solamente 19 voti e quindi non è stata eletta.[4]

Nel 2011, l'ex attrice pornografica annuncia la propria candidatura a sindaco di Monza alle elezioni amministrative dell'anno successivo.[5] Tuttavia, successivamente decide di ritirare la candidatura a Monza per candidarsi a Torre del Greco.[6]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010, l'ex attrice pornografica è stata intervistata dal sito web DireDonna, e ha dichiarato di essere lesbica.[7]

Da giugno 2012[8] esercita la professione di escort.[9][10]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia mainstream[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia pornografica[modifica | modifica wikitesto]

  • Sweet & Perverse Milly, regia di Christoph Clark (1989)
  • Amore, non uccidermi, regia di Pietro Nardi (1990)
  • Proposta oscena, regia di Gerard Damiano (1991)
  • La dottoressa, regia di Mario Bianchi (1991)
  • L'ultimo innocente, regia di Pietro Nardi (1992)
  • Amiche del cazzo, regia di Mario Bianchi (1992)
  • Vedo nudo, regia di Mario Bianchi (1993)
  • Taboo di una moglie perversa - Milly P.R. porca e scatenata, regia di Mario Bianchi (1993)
  • A culo nudo, regia di Riccardo Schicchi (1993)
  • Belle pazze scatenate vogliose - Le ragazze pon pon, regia di Mario Bianchi (1994)
  • Strane sensazioni bestiali - Animalità, regia di Mario Bianchi (1994)
  • Fuoco della Trasgressione, regia di Riccardo Schicchi (1994)
  • Doppio contatto anale, regia di Mario Bianchi (1995)
  • Una famiglia per pene, regia di Mario Bianchi (1996)
  • Le depravazioni di Milly, regia di Mario Bianchi (1996)
  • C'era una volta il... bordello, regia di Franco Lo Cascio (1997)
  • Paolina Borghese ninfomane imperiale, regia di Franco Lo Cascio (1998)
  • La moglie bugiarda, regia di Franco Lo Cascio (1998)
  • AnaXtasia - La principessa stuprata, regia di Franco Lo Cascio (1999)
  • Sex Animals (2000)
  • La professoressa di lingue, regia di Steve Morelli (2001)
  • L'onorevole, regia di Steve Morelli (2002)
  • L'avvocata del diavolo, regia di Michael Bernini (2002)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1979 – Superman supergalattico/Zip (CGD, 10145) (con lo pseudonimo Milli Mou)
  • 2018 – Parole Parole feat. Brandon Lowe (Community Musik Records) - pubblicato solo in formato digitale
  • 2019 – 20 Gocce di dolore (Community Musik Records) - pubblicato solo in formato digitale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Roma, Milly D'Abbraccio si candida, su Corriere.it, 15 marzo 2008. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  2. ^ Lista di partecipanti a Miss Italia, su La7.it. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  3. ^ Milly tappezza Roma, su Corriere.it, 10 aprile 2008. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  4. ^ La storia raccontata da Giorgio Dell'Arti, su Cinquantamila.it, 2 dicembre 2011. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  5. ^ Monza, la pornostar Milly D'Abbraccio candidata alle elezioni, su Monzatoday.it, 17 dicembre 2011. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  6. ^ Milly D'Abbraccio: Io sindaco nel Napoletano, su TGcom24, 1º marzo 2012. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  7. ^ Milly D'Abbraccio fa coming out: “Sono lesbica”, su DireDonna, 15 settembre 2010. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  8. ^ Pornostar, politica, ora è una escort: la parabola di Milly D'Abbraccio, su Linkiesta, 19 giugno 2012. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  9. ^ Milly D'Abbraccio – Le Iene Show, su Mediaset.it, 24 febbraio 2013. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  10. ^ Il festival di Sanremo, un affare per le escort, su Wired.it. URL consultato il 12 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]