Mara Bizzotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mara Bizzotto
Bizzotto Mara official photo.jpg

Eurodeputata
Legislature VII, VIII, IX
Gruppo
parlamentare
ENF
Circoscrizione Italia Nord Orientale
Incarichi parlamentari
- Capodelegazione Lega al Parlamento Europeo

- Vice Presidente Gruppo ENF - Membro della Commissione per l'Occupazione e gli Affari Sociali - Membro della Commissione per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale

Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Lega Nord
Professione funzionario pubblico

Mara Bizzotto (Bassano del Grappa, 3 giugno 1972) è una politica italiana.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Capodelegazione della Lega al Parlamento Europeo[1] e Vice Presidente del Gruppo ENF.[2]

È stata eletta Parlamentare Europeo della Lega nel collegio “Italia Nord Orientale” alle elezioni Europee del 2009, del 2014 e del 2019

Alle elezioni Europee del 26 maggio 2019 viene eletta con 94 875 voti di preferenza[3]: è il candidato della Lega più votato in tutta Italia dopo il leader Matteo Salvini.[4]

Alle elezioni Europee del 25 maggio 2014 viene eletta con 45 288 voti di preferenza: è il candidato della Lega più votato in tutta Italia dopo il leader Matteo Salvini.[5]

Nel 2011, nel 2012 e nel 2013 è stata il miglior europarlamentare italiano per numero di attività e produttività[6] e ha chiuso la legislatura 2009-2014 al 5º posto tra tutti i 766 deputati del Parlamento Europeo.

Consigliere Regionale del Veneto dal 2000 al 2009.

Vice Segretario Nazionale della Liga Veneta - Lega Nord dal luglio 2012 al marzo 2015, è stata responsabile federale del dipartimento "Europa-Politiche Europee - Partiti Europei" della Lega Nord (2012 - 2013).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ANSA, su ansa.it.
  2. ^ ENF-eu, su enf.eu.
  3. ^ elezioni.interno.gov.it, https://elezioni.interno.gov.it/europee/scrutini/20190526/scrutiniEI2000000000.
  4. ^ Speciale Elezioni Ue: liste, candidati ed eletti in Italia - repubblica, su elezioni.repubblica.it. URL consultato il 28 maggio 2019.
  5. ^ Sito ufficiale, su marabizzotto.it.
  6. ^ MEP Rankig-EU, su mepranking.eu.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]