L'inferno ci accusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'inferno ci accusa
L'inferno ci accusa (film 1957).JPG
Groucho Marx con Eden Hartford in una scena del film
Titolo originaleThe Story of Mankind
Paese di produzioneUSA
Anno1957
Durata100 min
Generecomico, fantastico
RegiaIrwin Allen
SoggettoHenrik Van Loon
SceneggiaturaIrwin Allen e Charles Bennett
ProduttoreIrwin Allen
Casa di produzioneCambridge Productions Inc.
FotografiaNicholas Musuraca
MontaggioRoland Gross e Gene Palmer
MusichePaul Sawtell
CostumiMarjorie Best
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'inferno ci accusa è un film del 1957, diretto dal regista Irwin Allen.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alla notizia che l'uomo sta per dare inizio a esperimenti atomici nei cieli, si riunisce il Tribunale supremo: il giudice celeste chiama lo Spirito dell'Uomo e Belzebù a confrontarsi sulla storia dell'umanità per decidere se accordare agli uomini un'ultima possibilità di salvezza.

Ognuno porta le sue prove, rievocando i grandi eventi: dai Faraoni dell'antico Egitto all'imperatore romano Nerone, da Attila a Giovanna d'Arco, dal Rinascimento italiano alla colonizzazione dell'America, dalla presidenza di Abraham Lincoln alla seconda guerra mondiale.

È l'ultimo film in cui compaiono tutti e tre i fratelli Marx, anche se non recitano assieme. Compariranno singolarmente in pochi altri film.[1]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Story of Mankind, AllMovie. URL consultato il 4 settembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema