L'altra domenica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Altra Domenica
Logo del programma
Anno 1976-1979
Genere Varietà
Durata 4h 20'
Produttore Ugo Porcelli
Presentatore Renzo Arbore
Regia Salvatore Baldazzi, Enzo Dell'Aquila, Enzo Tarquini
Rete Rai 2

L'Altra Domenica è stato un programma televisivo trasmesso da Rai 2 dal marzo 1976 fino al luglio 1979, ideato e condotto da Renzo Arbore.

Storia e formula[modifica | modifica wikitesto]

La trasmissione, il cui produttore esecutivo era Ugo Porcelli (collaboratore storico di Renzo Arbore) fu una vera e propria rivoluzione per i tempi. In seguito alla riforma della RAI si iniziava a diversificare l'offerta televisiva tenendo conto del target di riferimento. La trasmissione era nata 5 mesi prima dello storico contenitore pomeridiano di Rai 1, Domenica in che nacque in contrapposizione a "L'altra domenica". L'altra domenica fu anche la prima trasmissione della RAI che prevedeva le telefonate del pubblico da casa per partecipare ai quiz telefonici. In questi quiz c'era molta ironia, a partire dai giochi nomi come Indovina indovinello dove sta la Caramello?, il gioco simbolo della trasmissione e finendo al telefono che non squillava. In realtà il sospetto era che il tutto fosse solo una parodia dei quiz telefonici che all'epoca erano molto comuni nelle radio libere e nell'allora nascente televisione commerciale. Oltre ai giochi la trasmissione si occupava di musica, di costume e di nuove tendenze, non per nulla aveva in pianta stabile 3 corrispondenti dalle capitali più "in" del momento: Isabella Rossellini da New York, Michael Pergolani da Londra e Françoise Riviere da Parigi.

Nel primo ciclo la conduzione era affidata ad Arbore insieme a Maurizio Barendson, che si occupava delle notizie sportive. La trasmissione andò in onda in bianco e nero da marzo a fine giugno del 1976 e riprese a colori da settembre di quell'anno nonostante la RAI non avesse ancora avviato ufficialmente le trasmissioni a colori (che partiranno solo nel febbraio 1977).

Partecipavano al programma Roberto Benigni (nelle vesti di critico cinematografico), Giorgio Ariani, Andy Luotto, Mario Marenco, Giorgio Bracardi, Isabella Rossellini, Milly Carlucci, Silvia Annichiarico, il duo Otto e Barnelli, Fabrizio Zampa e da Londra Michael Pergolani e Galeazzo Nardini. I cartoni animati, firmati "GASAD" (Gruppi A Sinistra dell'Altra Domenica) erano realizzati da Guido Manuli e Maurizio Nichetti. La sigla iniziale era All Nite Long eseguita dai Ruben & The Jets[1], mentre quella finale era Fatti più in là interpretata dalle Sorelle Bandiera[1].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'intero cast della trasmissione fu protagonista nel 1980 del film Il pap'occhio, censurato per molti anni a causa della satira diretta contro papa Giovanni Paolo II, girato per intero nella reggia di Caserta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b dati ricavati dal sito SitoMemoria, sezione Sigle Tv [1].
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione