Killer7

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Killer7
videogioco
Titolo originale キラー7
Piattaforma Nintendo GameCube, PlayStation 2
Data di pubblicazione Giappone 9 giugno 2005
Flags of Canada and the United States.svg 7 luglio 2005
Zona PAL 12 luglio 2005
Genere Avventura dinamica
Sviluppo Grasshopper Manufacture
Pubblicazione Capcom
Ideazione Gōichi Suda
Modalità di gioco Giocatore singolo
Periferiche di input Gamepad
Supporto 2 Nintendo Optical Disc, 1 DVD
Fascia di età CERO: Z
ESRB: M
PEGI: 18

Killer7' (キラー7?) è un videogioco sviluppato da Grasshopper Manufacture e pubblicato nel 2005 da Capcom per Nintendo GameCube e Playstation 2. Prodotto da Shinji Mikami e ideato da Gōichi Suda, il gioco è un misto tra un videogioco d'avventura e un videogioco d'azione.

Killer7 è il quinto e ultimo titolo della serie Capcom Five[1], annunciato nel 2002 insieme a Resident Evil 4.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il videogioco è suddiviso in sette capitoli ed ambientato in un futuro non troppo lontano in cui un'organizzazione terroristica chiamata Heaven Smile ha intenzione di seminare il panico tra le nazioni.[3] Il capo dell'organizzazione è Kun-Lan capace di trasformare qualunque persona in un mostro kamikaze, invisibile all'occhio umano e pronto a farsi saltare in aria.[4] Un gruppo di assassini denominati Killer7 viene incaricato dal governo statunitense di eliminare l'organizzazione criminale.[5]

Durante il gioco, vengono trattati argomenti molto scottanti come il traffico di organi, il terrorismo, il sesso e tanti altri.[senza fonte]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista di Killer7 è Harman Smith, fondatore e capo del gruppo di killer. In apparenza un settantenne costretto alla sedia a rotelle, in realtà nasconde sette identità differenti, rappresentanti le anime delle persone da lui uccise.[6] Le sette personalità di Harman sono:

Garcian Smith
Unica dalle sette identità in contatto con Harman, è l'elemento di spicco del gruppo e può resuscitare i compagni ed è in grado di rilevare gli Heaven Smile.[7]
Dan Smith
Dotato di una potente Colt Python, sembra odiare Harman Smith.[7]
Con Smith
Cieco e capace di entrare nei cunicoli più stretti. Possiede due pistole automatiche.[8]
Mask de Smith
Luchador mascherato, dotato di due lanciagranate, è in grado di superare gli ostacoli grazie alla sua forza fisica.[8]
Coyote Smith
Abile scassinatore, è dotato di un'agilità fuori dal comune. Utilizza lo stesso tipo di pistola di Dan Smith.[8]
Kaede Smith (墨州楓?)
L'unica presenza femminile del gruppo, è dotata di una pistola automatica con mirino laser] Di origini giapponesi, è in grado di assumere poteri utilizzando il suo sangue, che le macchia il vestito altrimenti bianco.[7]
Kevin Smith
Albino, è l'unico personaggio che non parla e non utilizza armi da fuoco, essendo in possesso un pugnale. Ha l'abilità di rendersi invisibile.[7]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Una volta terminato il gioco viene sbloccata la modalità Killer 8, in cui è possibile utilizzare un giovane Harman Smith armato con un fucile mitragliatore Thompson.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Luke Plunkett, Remembering Capcom's Great Nintendo Promise / Betrayal, su Kotaku, 31 maggio 2011.
  2. ^ (EN) Heidi Kemps, Hiroyuki Kobayashi on Resident Evil 4 & Killer 7, su GameSpy, 27 settembre 2004.
  3. ^ Vanzo, p. 43
  4. ^ Vanzo, pp. 47-48
  5. ^ Vanzo, p. 42
  6. ^ Vanzo, p. 43
  7. ^ a b c d Vanzo, p. 44
  8. ^ a b c Vanzo, p. 45

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Filippo Vanzo, Killer7: Identikit di un videogame d'autore, Milano, Unicopli, marzo 2010, ISBN 978-88-400-1391-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

PlayStation Portale PlayStation: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di PlayStation