Juventus Italia Football Club 1925-1926

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Italia Football Club.

Juventus Italia Football Club
Stagione 1925-1926
AllenatoreItalia Commissione tecnica
PresidenteItalia ???
Seconda Divisione7º posto nel girone A. Retrocessa nella declassata Seconda Divisione 1926-1927.

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Italia Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1925-1926.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1925-1926 la Juventus Italia ha disputato il girone A del campionato di Seconda Divisione Nord. Con i 19 punti ottenuti sul campo si è piazzata in settima posizione.

I tricolori, notevolmente ridimensionati dalla perdita di diversi vecchi calciatori che hanno abbandonato l'attività sportiva, ha portato in prima squadra diversi giocatori cresciuti nella seconda squadra (la squadra "allievi" che disputava il campionato di quinta divisione).

Il risultato finale, in funzione della ridimensionamento dei campionati riscritti dalla Carta di Viareggio, è sostanzialmente giusto. Il club non ha mai lottato per rimanere fra le migliori e meritare l'ammissione alla nuova Prima Divisione 1926-1927.

I tabellini completi pubblicati dalla Gazzetta dello Sport sono pochissimi perché, avendo ridotto notevolmente gli spazi per le categorie inferiori alla massima serie a partire dalla stagione 1922-1923, vengono citati soltanto quelli delle squadre vincenti e non quelli delle squadre avversarie e la Juventus Italia in questa stagione ha vinto solo 8 partite. Tabellini non pubblicati dalla Gazzetta dello Sport e citati in bibliografia:

  • Juventus Italia della partita del 18 aprile 1926: Atalanta-Juventus Italia 5-0;

I due quotidiani di Como hanno pubblicato dei due tabellini della Juventus Italia solo i marcatori Pagenstecher e Pirotta (2 gol), ma non le due formazioni tricolori.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia C Luigi Besia
Italia P Luigi Binda [1]
Italia P Bona
Italia C Riccardo Cerri
Italia C Angelo Fenini
Italia A Girola
non conosciuta A Hirschler [2]
Italia C Maggi (II)
Italia C Rinaldo Marchini
Italia A Ermanno Missaglia
N. Ruolo Giocatore
non conosciuta A Pagenstecher
Italia A Panigas
Italia D Marino Pezzotta
Italia A Pirola
Italia C Pirotta
Italia D Ponti
Italia A Tellini
Italia C Vanoli
Italia C Zuliani

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Binda sull'unico tabellino dell'Atalanta (Gazzetta dello sport + 3 giornali di Bergamo) e Bindi sul libro della Pro Patria.
  2. ^ I due libri di Bergamo hanno scritto Kiesler e Kesler, mentre sul secondo tabellino della Pro Patria è stato scritto Hucher.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianfranco Usuelli e Giancarlo Menotti, 80º Calcio Como 1907-1987, Como, Como Calcio, 1987, p. 38.
  • Davide Rota e Silvio Brognara, Football dal 1902 Storia della Biellese, Biella, Edizioni Editrice "Il Biellese", 1996, p. 90 e 91.
  • Elio Corbani e Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta, vol. 2, Bergamo, Sesaab, ottobre 2007, p. 42 e 43, ISBN 978-88-903088-0-2.
  • Luca Befani, Un secolo di Atalanta, Bergamo, Il Giornale di Bergamo S.p.a., ottobre 2007, p. 26.
  • Delbue, Fontanelli, Peduzzi, E non andremo mai in Serie A... 100 anni di MONZA almanacco biancorosso 1912-2012, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2012, p. 55.
  • Enrico Levrini, Como 1907-2007 - Cent'anni in azzurro, Como, Editoriale S.r.l., dicembre 2007, p. 65, ISBN 978-88-89016-05-3.
  • Carlo Fontanelli e Giorgio Giacomelli, Tigrotti, oltre un secolo con la Pro Patria, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., dicembre 2015, p. 45.