Juha Sipilä

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juha Sipilä
Juha Sipilä 18-4-2015.JPG
Juha Sipilä alla vigilia delle elezioni parlamentari del 2015

Primo ministro della Finlandia
In carica
Inizio mandato 29 maggio 2015
Presidente Sauli Niinistö
Predecessore Alexander Stubb

Presidente del Partito di Centro Finlandese
In carica
Inizio mandato 9 maggio 2012
Predecessore Mari Kiviniemi

Dati generali
Partito politico Partito di Centro Finlandese
Tendenza politica Liberalismo
Titolo di studio Diplomi-insinööri
Università Università di Oulu
Professione Imprenditore

Juha Sipilä (Veteli, 25 aprile 1961) è un politico e imprenditore finlandese, Primo ministro dal 29 maggio 2015 e presidente del Partito di Centro Finlandese dal 2012.

È stato eletto in Parlamento nel 2011 nel distretto elettorale di Oulu, con 5 543 voti[1]. Ha portato il partito alla vittoria alle elezioni parlamentari del 2015.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Imprenditore[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera incominciò presso Lauri Kuokkanen Ltd., prima come tesista e successivamente come responsabile dello sviluppo del prodotto. Cambiando lavori diventò prima partner e poi CEO di Solitra Oy. Nel 1998, avviò la propria azienda, Fortel Invest Oy. Tra il 2002 e il 2005 lavorò come CEO di Elektrobit Oyj.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Come studente, Sipilä lavorò per un breve periodo di tempo nella Gioventù di Centro Finlandese ma non ha avuto esperienze in altro modo prima di essere eletto parlamentare nel 2011[2].

Nell'aprile 2012, Sipilä annunciò la sua candidatura al posto di presidente durante il congresso del partito. Il 9 maggio 2012, il congresso del partito lo elessero a presidente, battendo Tuomo Puumala al secondo turno con 1251 voti dei delegati contro 872.

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Sipilä è noto per la passione verso le auto a gas d'aria[2]. È un membro di Rauhan Sana ("Parola di pace" in finlandese), un gruppo luterano laestadiano.

Sipilä ha una moglie e cinque figli. Il più giovane, Tuomo (nato nel 1993), morì il 18 febbraio 2015[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FI) Juha Sipilä, hs.fi. URL consultato il 9 giugno 2012.
  2. ^ a b (EN) Miska Rantanen, PROFILE: Juha Sipilä, Helsingin Sanomat, 2012. URL consultato il 28 giugno 2012.
  3. ^ (EN) Juha Sipilä steps back from election campaign after son dies, Yle, 19 febbraio 2015. URL consultato il 19 febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Partito di Centro Finlandese Successore
Mari Kiviniemi dal 9 maggio 2012 in carica
Predecessore Primo ministro della Finlandia Successore
Alexander Stubb dal 29 maggio 2015 in carica