Väinö Tanner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Väinö Tanner
Väinö-Tanner.jpg

14° Primo Ministro della Finlandia
Durata mandato 13 dicembre 1926 –
17 dicembre 1927
Predecessore Kyösti Kallio
Successore Juho Sunila

Väinö Alfred Tanner (Helsinki, 12 marzo 1881Helsinki, 19 aprile 1966) è stato un politico finlandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver terminato i suoi studi in legge ed economia lavorò come avvocato. Al termine della guerra civile finlandese divenne il capo del partito Socialdemocratico Finlandese riportandolo agli antichi fausti.

Ebbe poi diversi ruoli di rilievo politico fra il 1937 e il 1944. Fu ministro degli esteri fino al marzo 1940, all'epoca in cui il primo ministro era Risto Ryti, delle finanze nei governi di Johan Wilhelm Rangell e in quello di Edwin Linkomies e dopo la guerra d'inverno fu ministro del Commercio (1940-1942). Morì a 85 anni ad Helsinki.

Venne poi processato per responsabilità durante la guerra nel febbraio 1946, e condannato a cinque anni e sei mesi di carcere.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Articolo sul Time

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85157014 LCCN: n80138578