Ivan Zazzaroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ivan Zazzaroni (Bologna, 26 gennaio 1958) è un giornalista, conduttore televisivo e blogger italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ivan Zazzaroni ha diretto i settimanali Guerin Sportivo e Autosprint, ed è stato per nove anni caporedattore del quotidiano Corriere dello Sport - Stadio. Editorialista del quotidiano Libero fino al 2012, dal 2004 conduce Deejay Football Club in onda su Radio Deejay, per il cui sito internet gestisce anche un blog. È stato opinionista nelle trasmissioni televisive Rai Quelli che..., La Domenica Sportiva e Dribbling.

È coautore insieme a Davide Cassani e Pier Bergonzi del libro Pantani. Un eroe tragico, pubblicato nel 2005. Ha partecipato dal 2006 al 2017 alla trasmissione televisiva Rai Ballando con le stelle in qualità sia di giurato (nella terza edizione e dalla quinta alla dodicesima edizione) sia di concorrente (quarta edizione). Nel 2007 ha fondato e diretto per tre mesi il quotidiano sportivo Dieci.

Dal 2008 al 2012 è stato opinionista per le trasmissioni Rai Un mercoledì da campioni, Martedì Champions, Notti mondiali, e per le partite del Campionato europeo di calcio 2012. Nel 2010, durante il Campionato mondiale di calcio, ha collaborato con Eurosport nella rubrica Zazzagol e ha firmato la prefazione del libro Calciobidoni. Non comprate quello straniero di Cristian Vitali e quella del libro di Gianluca Gifuni Quagliarella. Il sogno spezzato. Dal 2010 è ospite fisso della trasmissione televisiva La Domenica Sportiva su Rai 2 e, fino al maggio 2012, della trasmissione Number Two in onda su Canale 34 Telenapoli. Nel 2011 è ospite-opinionista della Domenica Sportiva Estate e, da agosto, il suo blog Zazzagol[1] figura nel sito internet GQItalia.it.

Da settembre 2012 è conduttore della trasmissione Il bello del calcio su Canale 21. Interviene frequentemente nella trasmissione Radio Radio Lo Sport e su Radio Marte. Nel giugno 2016 è ospite fisso a Il grande match su Rai 1 per commentare i post-partita dell'Europeo. Dal 15 novembre 2016 è direttore editoriale (area digitale) del Gruppo Amodei, che pubblica Corriere dello Sport - Stadio, Tuttosport, Guerin Sportivo, Autosprint, Auto, Motosprint, In moto.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • con Davide Cassani, Pier Bergonzi, Pantani. Un eroe tragico, Arnoldo Mondadori Editore, 2005
  • con Dario Vassallo, Nello Governato, Il Sindaco pescatore, Arnoldo Mondadori Editore, 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zazzagol, gqitalia.it. URL consultato il 12 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore del Guerin Sportivo Successore
Giuseppe Castagnoli settembre 1999 - luglio 2002 Andrea Aloi
Predecessore Direttore di Autosprint Successore
Guido Schittone 2001 - 2003 Tommaso Valentinetti
Controllo di autoritàVIAF: (EN241044408 · ISNI: (EN0000 0003 8558 4430 · SBN: IT\ICCU\ANAV\041433 · LCCN: (ENn2002109757