Innocenzo Conti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Innocenzo Conti
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato8 febbraio 1731 a Roma
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato arcivescovo18 dicembre 1769 da papa Clemente XIV
Consacrato arcivescovo26 dicembre 1769 dal cardinale Marcantonio Colonna
Creato cardinale23 settembre 1771 da papa Clemente XIV
Pubblicato cardinale19 aprile 1773 da papa Clemente XIV
Deceduto15 novembre 1785 (54 anni) a Frascati
 

Innocenzo Conti (Roma, 8 febbraio 1731Frascati, 15 novembre 1785) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Roma, figlio di Stefano Conti, duca di Poli e Guadagnolo e di Vittoria dei principi Ruspoli di Cerveteri; il padre apparteneva alla grande famiglia che aveva dato alla Chiesa i papi Innocenzo III e Innocenzo XIII.

Fu noto auditore al Tribunale della Rota Romana.

Nel 1769 fu eletto arcivescovo titolare di Tiro, prima di essere inviato come nunzio apostolico in Portogallo nel 1770.

Papa Clemente XIV lo creò cardinale in pectore nel concistoro del 23 settembre 1771. Partecipò al conclave del 1774-1775 che elesse Pio VI. Nel 1775 divenne segretario ai brevi apostolici. Fu camerlengo del collegio cardinalizio tra il 1782 e il 1783.

Morì a Frascati, nella villa di famiglia (l'attuale villa Torlonia), il 15 novembre 1785; è sepolto nella basilica di Santa Maria in Aracoeli, sua ultima sede cardinalizia, al centro della navata.

Fu l'ultimo cardinale della famiglia Conti.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN67405204 · ISNI (EN0000 0000 6138 5611 · GND (DE124658415