Il ratto delle Sabine (film 1961)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il ratto delle Sabine
Titolo originaleIl ratto delle Sabine
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia, Francia, Jugoslavia
Anno1961
Durata98 min
Rapporto2,35 : 1
Genereavventura, commedia
RegiaRichard Pottier
SoggettoEdoardo Anton, Carlo Infascelli
SceneggiaturaEdoardo Anton, Carlo Infascelli
ProduttoreEnrico Bomba, Alexander Salkind
Produttore esecutivoCarlo Infascelli
Casa di produzioneFinanziaria Cinematografica Italiana, Compagnie Internationale de Productions Cinématographiques, Dubrava Film
Distribuzione (Italia)Florida Cinematografica
FotografiaBitto Albertini
MusicheCarlo Rustichelli
ScenografiaRené Renoux, Lamberto Giovagnoli
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il ratto delle Sabine è un film del 1961, diretto da Richard Pottier.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film narra la famosa leggenda del rapimento delle vergini sabine da parte di Romolo, re di Roma, che si era reso conto della necessità di nuove fanciulle per procreare figli garantendo così la continuità del regno. Perciò organizza una festa ed invita tutti i popoli nelle vicinanze tra cui i Sabini. In seguito di nascosto il re affiancato da un gruppo di giovani rapisce tutte le vergini sabine, scatenando così le ire del popolo e del loro re Tito Tazio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema