I Libri della Spiga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La collana I Libri della Spiga è una collana di classici per Garzanti Libri nata nel 1982. Prende il nome dall'indirizzo dello storico palazzo di Garzanti a Milano, in via della Spiga (sede costruita dopo la guerra dall'architetto Gio Ponti, e affrescata negli anni ottanta da Tullio Pericoli). In questo senso la collana, che si avvale di consulenze come quelle di Dante Isella e Lucio Felici, vuole presentare opere stabili e universali. L'ultimo titolo ristampato risale al 1998, quando è giunto alla direzione editoriale della casa Oliviero Ponte di Pino, ma non ci sono state comunicazioni ufficiali sulla sua chiusura. Cura della carta e dei caratteri di stampa, rilegatura con sovracoperta trasparente e cofanetto di cartoncino a stampa ne fanno un'edizione di lusso, ma il suo valore maggiore risiede nelle varie ottime curatele, tra cui spiccano in particolare l'edizione critica dello Zibaldone di pensieri e le opere complete di Carlo Emilio Gadda.

Volumi pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]