Marco Rossari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marco Rossari (Milano, 1973) è uno scrittore e traduttore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi con una tesi su Charles Bukowski, alterna l'attività di scrittore con quella di traduttore dall'inglese per case editrici quali Einaudi, Adelphi, Mondadori, Feltrinelli [1]. Con Le cento vite di Nemesio (presentato da Giancarlo De Cataldo e Fabio Geda) è entrato fra i dodici finalisti al Premio Strega 2017[2]. Per Einaudi ha curato nel 2017 l'antologia Racconti da ridere, con scritti di autori quali Mark Twain, Čechov, Stefano Benni, Umberto Eco [3].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Perso l'amore (non resta che bere), Ravenna, Fernandel, 2003
  • Invano veritas, Roma, E/O, 2004
  • L'amore in bocca: canzoni sconce e malinconiche, Ravenna, Fernandel, 2007
  • L'unico scrittore buono è quello morto, Roma, E/O, 2012
  • Piccolo dizionario delle malattie letterarie, Trieste-Roma, ItaloSvevo, 2016
  • Le cento vite di Nemesio, Roma, E/O, 2016
  • Nel cuore della notte, Torino, Einaudi, 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]