Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Hezhen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hezhen
Hezhe (Nanai) family.jpg
Famiglia Hezhen nella regione russa dell'Amur
 
Luogo d'origine mare di Ochotsk
rive del fiume Amur
Chabarovsk
rive dei fiumi Ussuri e Girin
Popolazione 12160 (2002)
Lingua Manciù-Tungusa
Religione Sciamanesimo

Gli Hezhen (o anche Nanai, Goldi[1] e Samagir; nome proprio: нани; in russo: нанайцы, "nanajcy"; in cinese: 赫哲族, "Hèzhézú") sono un gruppo etnico dell'Asia dell'est, appartenenti ai 56 gruppi etnici riconosciuti ufficialmente dalla Repubblica popolare cinese e ai gruppi etnici ufficialmente riconosciuti dalla Russia. Vivono lungo i fiumi Amur, Songhua e Ussuri.

La lingua degli Hezen appartiene alla famiglia Manciù-Tungusa del ceppo linguistico altaico.

Le società dei Nanai basano la loro alimentazione soprattutto sul pesce, essendo gli uomini degli abili pescatori e cacciatori di animali acquatici. La religione più diffusa è lo Sciamanesimo.

Gli Hezen in Russia[modifica | modifica wikitesto]

In Russia gli Hezen vivono sulle coste a ridosso del mare di Ochotsk, sul fiume Amur, nella città di Chabarovsk, e lungo i fiumi Ussuri e Girin. Secondo un censimento del 2002, ci sono circa 12.160 Nanai in Russia.

Nanai famosi[modifica | modifica wikitesto]

Il film di Akira Kurosawa, Dersu Uzala del 1975, basato su un libro dell'esploratore russo Vladimir Arsen'ev, racconta l'amicizia di un ufficiale russo e di un Nanai chiamato Dersu Uzala, nei periodi precedenti la rivoluzione d'ottobre.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Goldi, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità LCCN: (ENsh89004410 · GND: (DE4102357-2