Guidobaldo II Della Rovere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Guidobaldo della Rovere)
Jump to navigation Jump to search
Guidobaldo II Della Rovere
Angelo Bronzino - Guidobaldo della Rovere - WGA3260.jpg
Guidobaldo II Della Rovere ritratto da Agnolo Bronzino, Palazzo Pitti, Firenze
Duca di Urbino
Stemma
In carica 20 ottobre 1538 –
28 settembre 1574
Predecessore Francesco Maria I
Successore Francesco Maria II
Nome completo Guidobaldo II Montefeltro Della Rovere D'Aragona
Trattamento Duca
Altri titoli Duca di Sora
Signore di Pesaro
Signore di Senigallia
Signore di Fossombrone
Signore di Gubbio
Nascita Urbino, 2 aprile 1514
Morte Pesaro, 28 settembre 1574
Dinastia Della Rovere
Padre Francesco Maria I Della Rovere
Madre Eleonora Gonzaga
Coniugi Giulia Varano
Vittoria Farnese
Figli Virginia
Francesco Maria
Isabella
Lavinia
Religione Cattolicesimo
Ducato di Urbino
Della Rovere
Coat of arms of Francesco Maria II Della Rovere.svg

Francesco Maria I
Guidobaldo II
Francesco Maria II
Federico Ubaldo
Figli
Francesco Maria II
Modifica

Guidobaldo II Della Rovere (Urbino, 2 aprile 1514Pesaro, 28 settembre 1574) è stato un condottiero italiano, Duca di Urbino. Figlio di Eleonora Gonzaga della Rovere, successe al padre Francesco Maria I della Rovere.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giovinezza[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Maria I Della Rovere ritratto da Tiziano Vecellio nel 1537. Oggi questo dipinto è conservato nelle Gallerie degli Uffizi, Firenze

Guidobaldo nacque il 2 aprile 1514 a Urbino, da Francesco Maria I Della Rovere e da Eleonora Gonzaga.

Nel 1532, Francesco Maria I Della Rovere era a Venezia per la mostra generale delle genti d'arme della repubblica e aveva frattanto lasciato al governo dello stato al figlio.

Primo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Più tardi, Guidobaldo, all'età di vent'anni, si innamorò di una bellissima figlia di Giordano Orsini di Monterotondo, ma fu osteggiato dal padre; sposò poi Giulia da Varano, dei Varano, signori di Camerino.

Carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

Un ritratto di Guidobaldo II Della Rovere opera di Tiziano

La repubblica di Venezia, memore dei servizi prestatigli dal padre Francesco Maria, gli offrì nel 1546 la condotta generale delle armi venete, con il titolo di governatore.

Secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 febbraio 1547 morì Giulia Varano, a soli ventitré anni, e un anno dopo sposò Vittoria Farnese il 26 gennaio 1548. Ebbe in seguito il governo di Fano, e i gradi di capitano generale della Chiesa e prefetto di Roma.

Fedeltà alla Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Il Della Rovere in un ritratto col figlio Francesco Maria II

Nell'aprile del 1559 si impegnò con il re di Spagna. Avendo sposato una delle sue figlie con Bernardo Sanseverino, aiutò quest'ultimo nella guerra contro i turchi. Urbino gli si ribellò, non potendo sopportare le tasse eccessive da lui imposte, e il 1º gennaio 1573 divampò la rivolta, che Guidobaldo soffocò aspramente nel sangue.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Guidobaldo II in tarda età ritratto da Filippo Negroli

Si ammalò gravemente durante un viaggio a Pesaro e a Ferrara. Morì il 28 settembre del 1574, lasciando quattro figli: Virginia, natagli dalla prima moglie Giulia Varano; Francesco Maria II, Isabella sposata a Niccolò Berardino Sanseverino, conte di Tricarico, e Lavinia sposata al marchese del Vasto, dalla seconda moglie Vittoria Farnese.

Presso la sua corte furono attivi il musicista fiammingo Leonardo Meldert ed il letterato Ludovico Agostini.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Guidobaldo e Giulia da Varano ebbero una figlia:

  • Virginia (1544-1571), che sposò Federico Borromeo, duca di Camerino, principe di Oria e conte di Arona;

Guidobaldo e Vittoria Farnese ebbero tre figli[1]:

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Il poeta Girolamo Candelfino dedicò a Guidobaldo II Della Rovere una lettera: Li fatti che sonno stati in Lombardia con li Francesi e Spagnioli con la battaglia di Grelasco [Garlasco, marzo 1524], preso per l'ill.mo et ecc.mo sig.r duca [Della Rovere] Francesco Maria [I], duca di Urbino, in prefazione al suo Poemetto in ottave[2] (Perugia, Niccolò Zoppino e Vincenzo di Paolo, 1524).

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Raffaello Della Rovere Leonardo Beltramo di Savona Della Rovere  
 
Lucchina Mungliona  
Giovanni Della Rovere  
Teodora Manirola Giovanni Manirola  
 
 
Francesco Maria I Della Rovere  
Federico da Montefeltro Guidantonio da Montefeltro  
 
Elisabetta degli Accomanducci  
Giovanna da Montefeltro  
Battista Sforza Alessandro Sforza  
 
Costanza da Varano  
Guidobaldo II Della Rovere  
Federico I Gonzaga Ludovico III Gonzaga  
 
Barbara di Brandeburgo  
Francesco II Gonzaga  
Margherita di Baviera Alberto III di Baviera  
 
Anna di Braunschweig-Grubenhagen  
Eleonora Gonzaga Della Rovere  
Ercole I d'Este Niccolò III d'Este  
 
Ricciarda di Saluzzo  
Isabella d'Este  
Eleonora d'Aragona Ferdinando I di Napoli  
 
Isabella di Chiaromonte  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bicchierai. Lettere d'illustri capitani mai stampate. 1854, Firenze;
  • P. Litta. Famiglie celebri italiane. 1834, Milano.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Urbino Successore Blason Guidobaldo II della Rovere.svg
Francesco Maria I Della Rovere 1538 - 1574 Francesco Maria II Della Rovere
Predecessore Capitano generale della Chiesa Successore
Giambattista del Monte ? Giovanni Carafa
Controllo di autoritàVIAF (EN69106530 · ISNI (EN0000 0000 6655 1498 · SBN IT\ICCU\BVEV\067964 · LCCN (ENno2001055679 · GND (DE122504992 · BNF (FRcb13621725j (data) · BNE (ESXX5236262 (data) · BAV (EN495/63298 · CERL cnp01233813 · WorldCat Identities (ENlccn-no2001055679