Guido Giustiniano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Guido Giustiniano (Portici, 2 novembre 1921Napoli, 26 ottobre 1998) è stato un religioso, teologo e giurista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giurista e teologo, Giustiniano conseguì le lauree dottorali in teologia presso la Pontificia Universitas Urbaniana e in Utroque Iure presso la Pontificia Universitas Lateranensis, e il diploma solenne in arte e lettere presso l'Accademia di Pontzen.

Giudice e Vice Presidente del Tribunale Ecclesiastico Regionale Campano e d'Appello, Avvocato del Tribunale Apostolico della Sacra Rota, Ministro Provinciale dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali di Campania e Lucania, giornalista e direttore del mensile francescano "Luce Serafica", docente di teologia e diritto canonico in diversi atenei, Giustiniano si occupò di rapporti tra omosessualità, transessualità e diritto canonico.

Fu missionario presso la comunità francescana conventuale di Manila.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

    • Cultura e salvezza, Laurenziana, 1975
    • Promozione Umana e Cultura, Dehoniane, 1976
    • Tarcisio Musto: un’esperienza tra arte e spiritualità, Laurenziana, 1985
    • Santa Chiara a Napoli: tra arte e spiritualità, Laurenziana, 1987
    • Donum Meum, Laurenziana, 1987
    • Padre Stefano Macario francescano e pittore: omaggio dei critici e degli amici, Laurenziana, 1995
    • In memoria di P. Domenico del Franco dei Frati Minori, 1996
    • Ius et Munera. Studi di diritto canonico ed ecclesiastico in onore di Mons. Vincenzo Scancamarra, Laurenziana, 1997
    • Verbi nativitas, Laurenziana, 1997
    • Il fenomeno del transessualismo: analisi medico-giuridica e giurisprudenziale canonica, Pontificia Università Lateranense, 1998
    • Transessualità, matrimonio e diritto canonico, Laurenziana, 1998
Controllo di autorità VIAF: (EN72646504