Giulia Emmolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giulia Emmolo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 66 kg
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Rapallo
Carriera
Giovanili
Imperia
Squadre di club1
2008-2015Imperia
2015-2018Olympiakos
2018-Rapallo
Nazionale
2007- Italia Italia 229
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 0 0 1
World league 0 2 0
Campionati europei 1 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 settembre 2016

Giulia Enrica Emmolo (Imperia, 16 ottobre 1991) è una pallanuotista italiana, attaccante del Rapallo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta nel vivaio della Rari Nantes Imperia, ha esordito in serie A1 con la stessa squadra ligure nella stagione 2008-09.

Con le nazionali giovanili ha conquistato due medaglie d'oro nello stesso anno, il 2008, ai campionati europei: quello categoria giovani a Gyor[1] e quello juniores a Chania[2], ma già dall'anno precedente aveva esordito nella nazionale maggiore, con la quale ha preso parte a tre edizioni dei campionati mondiali: Melbourne 2007, Roma 2009 e Shanghai 2011, a due edizioni della World league, vincendo l'argento nel 2011, ed a due edizioni degli europei: nel 2010, conclusi ai piedi del podio, ed a quelli vittoriosi del 2012. A fine stagione 2018 (giugno), annuncia il rientro in Italia e nella stagione 2018-2019 indosserà la calottina del Rapallo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Imperia: 2013-14
Imperia: 2011-12, 2014-15
Imperia: 2012
Olympiakos: 2015
Olympiakos: 2015-16, 2016-17, 2017-18

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Rio 2016: Argento
Tianjin 2011: Argento
Kunshan 2014: Argento
Eindhoven 2012: Oro
Belgrado 2016: Bronzo
Kazan' 2015: Bronzo
Italia: Chania 2008
Italia: Gyor 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo sul sito della FIN, su federnuoto.it. URL consultato il 29 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2011).
  2. ^ Articolo sul sito della FIN, su federnuoto.it. URL consultato il 29 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2011).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]