Elisa Queirolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisa Queirolo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 63 kg
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Plebiscito PD
Carriera
Giovanili
Rapallo
Squadre di club1
2006-2011Rapallo
2011-2012Pro Recco
2012-2014Rapallo
2014-Plebiscito PD
Nazionale
2011- Italia Italia 134
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 0 0 1
World league 0 1 0
Campionati europei 1 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 settembre 2016

Elisa Queirolo (Santa Margherita Ligure, 6 marzo 1991) è una pallanuotista italiana, attaccante del Plebiscito Padova.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta nel vivaio della Rapallo Nuoto, ha esordito in serie A1 con la stessa squadra ligure nella stagione 2006-07 e con la quale, nel 2010, ha conquistato la Coppa LEN. L'anno successivo, con la cessione del titolo sportivo del Rapallo alla Pro Recco, è confluita, insieme alle altre compagne di club, nella squadra recchelina, con cui ha subito vinto la Supercoppa europea, la Coppa dei Campioni e lo scudetto.

Con la nazionale giovani ha conquistato la medaglia d'oro ai campionati europei di categoria nel 2008[1] e nel 2011 è stata convocata nella nazionale maggiore, con la quale ha preso parte alla World league, vincendo l'argento nel 2011, ed agli europei vittoriosi del 2012.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Pro Recco: 2011-12
Rapallo: 2012-13
Padova: 2014-15, 2015-16, 2016-2017
Pro Recco: 2011-12
Rapallo: 2010-11
Pro Recco: 2011
Rapallo: 2013-14
Padova: 2014-15, 2016-17

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Rio de Janeiro 2016: Argento
Kazan' 2015: Bronzo
Tianjin 2011: Argento
Eindhoven 2012: Oro
Belgrado 2016: Bronzo
Italia: Gyor 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo sul sito della FIN, su federnuoto.it. URL consultato il 29 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2011).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]