Olympiakos Syndesmos Filathlon Pireos (pallanuoto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Olympiakos Syndesmos Filathlon Pireos
Oλυμπιακός Σύνδεσμος Φιλάθλων Πειραιώς
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
Club maschile campione della Grecia in carica
Club femminile campione della Grecia in carica
Club maschile detentore della Coppa della Grecia
Olympiakos 600.png
Leggenda
Segni distintivi
Uniformi di gara
WaterPoloSwimsuits front Olympiacos.jpg WaterPoloSwimsuits back rosso.png
Colori sociali          
Dati societari
Città Pireo
Paese Grecia Grecia
Confederazione LEN
Federazione Flag of Greece.svg KOE
Fondazione 1925
Presidente Grecia Michalis Kountouris
Allenatore Grecia Thodoris Vlachos
Sito web www.olympiacos.org
Palmarès
Coppa dei campioniCoppa dei campioniCoppa LENSupercoppa europeaSupercoppa europea
Titoli nazionali 33 maschili
10 femminili
Trofei nazionali 20 maschili
1 femminili
Titoli europei 2 Coppe dei Campioni
1 Coppa LEN
2 Supercoppe LEN
Impianto sportivo
Piraeus National Swimming Pool "Papastrateio"

È la sezione di pallanuoto dell'Olympiakos, polisportiva della città del Pireo. Ha vinto 2 Coppe dei Campioni, 1 Supercoppa Europea, 32 scudetti,[1] 20 Coppe nazionali[2] e 2 Supercoppe nazionali. È la prima squadra nella storia della pallanuoto e l'unica squadra greca ad aver vinto il grande slam (Campionato, Coppa nazionale, Coppa dei Campioni e Supercoppa Europea) nella stagione 2001-02.[3] Ha anche una squadra femminile che ha vinto 1 Coppa dei Campioni, (2015), 1 Coppa LEN (2014), 1 Supercoppa Europea (2015), 9 scudetti (1995, 1998, 2009, 2011, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018) e 1 Coppa nazionale. Ha una rivalità con l'Ethnikos, l'altra principale squadra di pallanuoto della città del Pireo.

Il successo europeo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 l'Olympiakos ha conquistato la Coppa dei Campioni a Budapest: in semifinali i greci superarono lo Jug Dubrovnik, vendicando così la sconfitta patita un anno prima nella finalissima, e poi sconfissero i padroni di casa dell'Honvéd.[4] L'allenatore era Zoltán Kásás, campione mondiale con la Nazionale nel 1973 a Belgrado e padre di Tamás, semifinalista in quella occasione con il Posillipo. Questa la squadra campione d'Europa:

Themis Chatzis, Theodoros Chatzitheodorou, Nikolaos Deligiannis, Alexandros Gianniotis, Theodoros Kalakonas, Dimitrios Kravaritis, Arsenis Maroulis, Athanasios Platanitis, Georgios Psychos, Ioannis Thomakos, Petar Trbojević, Antōnīs Vlontakīs, Gerasimos Voltyrakīs. Allenatore: Zoltán Kásás.[5]

Rosa 2019-2020[modifica | modifica wikitesto]

Ruolo Giocatore
Croazia P Josip Pavić
Grecia P Stefanos Galanopoulos
Grecia D Stelios Argyropoulos
Grecia Α Aristeidis Chalyvopoulos
Grecia P Stelios Dalmaras
Grecia D Giorgos Dervisis
Grecia A Giannīs Fountoulīs
Ruolo Giocatore
Grecia A Konstantinos Genidounias
Grecia A Alexandros Gounas
Grecia CB Kostas Kakaris
Grecia CB Konstantinos Mourikis
Grecia A Manolis Mylonakis
Croazia A Paulo Obradović
Grecia D Dimitris Skoumpakis

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Pallanuotisti dell'Olympiakos S.F.P.

Allenatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Squadra maschile[modifica | modifica wikitesto]

Trofei nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1927, 1933, 1934, 1936, 1947, 1949, 1951, 1952, 1969, 1971, 1992, 1993, 1995, 1996, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2005, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019
1992, 1993, 1997, 1998, 2001, 2002, 2003, 2004, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2013, 2014, 2015, 2016, 2018, 2019
  • Supercoppa greca: 4
1997, 1998, 2018, 2019

Trofei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2002, 2018
2002

Squadra femminile[modifica | modifica wikitesto]

Trofei nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1995, 1998, 2009, 2011, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019
2018

Trofei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2015
2014
2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]