Associazione Sportiva Orizzonte Catania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
L'Ekipe Orizzonte Catania
Pallanuoto
Club femminile campione d'Italia in carica Club femminile campione d'Italia in carica
Club femminile detentore della Coppa Italia Club femminile detentore della Coppa Italia
Segni distintivi
Uniformi di gara
Colori sociali Azzurro · rosso
Dati societari
Città Catania
Paese Bandiera dell'Italia Italia
Confederazione LEN
Federazione FIN
Campionato Serie A1 (Femminile)
Fondazione 1985
Presidente Bandiera dell'Italia Tania Di Mario
Sede Piazza San Luigi 7 95128 Catania
Sito web www.orizzontepallanuoto.com
Palmarès
10 scudetti10 scudettiScudettoScudettoScudettoCoppa ItaliaCoppa ItaliaCoppa ItaliaCoppa ItaliaCoppa ItaliaLEN Euro League WomenLEN Euro League WomenLEN Euro League WomenLEN Euro League WomenLEN Euro League WomenLEN Euro League WomenLEN Euro League WomenLEN Euro League WomenCoppa LENSupercoppa europeaSupercoppa europea
Scudetti 23
Trofei nazionali 5 Coppe Italia
Titoli europei 8 LEN Euro League Women
1 Coppa LEN/LEN Euro Cup
2 Supercoppe LEN
Impianto sportivo
Piscina Comunale "di nesima"

L'Associazione Sportiva Orizzonte Catania è una società di pallanuoto femminile di Catania. Si tratta della più titolata società d'Europa nella disciplina, avendo vinto ventitré campionati nazionali, cinque Coppe Italia, otto Coppe dei Campioni, una Coppa LEN, due Supercoppe LEN e una FIN Cup.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata con il nome di Dopolavoro Ferroviario Catania da Gino Pizzuto ed Enzo Aidala nel 1985, l'anno della nascita del campionato femminile di pallanuoto, la squadra approdò già nel 1986 in Serie A. L'esordio nella massima serie è del 16 marzo dello stesso anno, in una partita contro la De Gregorio Roma vinta per 22-0. Dopo essere stata finalista per 6 anni di fila (dal 1986 al 1991), battuta solo dal Volturno, finalmente nel campionato 1991-92 l'Orizzonte, con l'avvento alla presidenza di Nello Russo, vinse il suo primo scudetto. Da allora prese il via una lunga striscia di successi che permisero alla compagine siciliana di accreditarsi come la società più vincente d'Italia (tra il 1992 ed il 2006 conquistò ben quindici scudetti di fila) e d'Europa, con otto Coppe Campioni, due Supercoppe LEN ed una Coppa LEN.

Coppa dei Campioni 2008

ORIZZONTE-VOULIAGMENI 14-13
Catania, 26 aprile 2008
Geymonat Orizzonte: Brancati, Miceli 1, Zanchi 1, Bartolini, Di Mario 3, Bosurgi 3, Bosello 1, Ragusa, Gil 5, Musumeci, Campbell, Tagliaferri, Scuderi. All. Malato.
Vouliagmeni Atene: Milonaki, Tsoukala 2, Melidoni, Alexaki, Kantzou, Liosi 2, Asimaki 1, Roubesi 2, Gerolimou 5, Chrysikopoulou, Kouteli, Lara 1, Kouvdou. All. Roupaka.
Arbitri: Cisneros e Szekely.
Parziali: 4-3, 3-3, 1-3, 3-2; 1-1, 2-1[1].

Coppa dei Campioni 2005

ORIZZONTE-KINEF 6-5
Kirishi, 24 aprile 2005
Geymonat Orizzonte: Conti, Pavan 1, Pelle 1, Starace 1, Di Mario 1, Bosurgi 2, Malato, Villa, Iuppa, Drei, Vitale, D.Maugeri, Brancati. All. Maugeri.
Kinef Kirishi: Zlotnikova, Turova 2, Zhartun, Konukh, Vyshnyakova, Botaleva 1, Belousova, Soboleva, Formicheva 1, Mazepova, Smurova 1, Dundersky, Khlystova. All.: Naritsa.
Arbitri: Brala e Stavridis.
Parziali: 2-2, 2-0, 2-2, 0-1.

Tra le giocatrici più importanti vanno ricordate Cristiana Conti, Giusi Malato, Maddalena Musumeci, Tania Di Mario, Martina Miceli e Silvia Bosurgi, tutte vittoriose con il Setterosa all'Olimpiade di Atene 2004, ed inoltre le "storiche" Claudia Vinciguerra, Sabrina Barresi e Flavia Villa. I due tecnici che hanno fatto la storia dell'Orizzonte sono Giovanni Puliafito e Mauro Maugeri: entrambi hanno allenato anche il Setterosa. Dalla stagione 2006-07 al 2007-08, la squadra biancorossa è stata guidata da Giusi Malato[2]. Pierluigi Formiconi ha in seguito rilevato il tecnico catanese. Il 23 novembre 2008 l'Orizzonte ha vinto la sua prima Supercoppa LEN[3][4].

Rosa 2023-2024[modifica | modifica wikitesto]

Ruolo Giocatore
Bandiera dell'Italia P Aurora Condorelli
Bandiera dell'Italia P Ludovica Celona
Bandiera dell'Italia D Giulia Viacava
Bandiera dell'Italia D Veronica Gant
Bandiera dell'Italia D Chiara Tabani
Bandiera dell'Italia D Giulia Oliva
Bandiera dell'Australia A Bronte Riley Halligan
Bandiera dell'Italia A Dafne Bettini
Bandiera dell'Italia A Claudia Marletta
Ruolo Giocatore
Bandiera dell'Italia A Aurora Longo
Bandiera dell'Italia A Morena Leone
Bandiera della Russia A Mariia Borisova
Bandiera dell'Italia A Sofia Moschetti
Bandiera dell'Italia A Letizia Scibona
Bandiera dell'Italia A Teresa Lombardo
Bandiera dell'Italia CB Valeria Palmieri
Bandiera dell'Italia CB Gaia Gagliardi
Allenatore: Bandiera dell'Italia Martina Miceli

Giocatrici celebri[modifica | modifica wikitesto]

Le singole voci sono elencate nella Categoria:Pallanuotisti dell'A.S. Orizzonte Catania.

Allenatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.S. Orizzonte Catania.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Trofei nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1991-92; 1992-93; 1993-94; 1994-95; 1995-96; 1996-97; 1997-98; 1998-99; 1999-00; 2000-01
2001-02; 2002-03; 2003-04; 2004-05; 2005-06; 2007-08; 2008-09; 2009-10; 2010-11; 2018-19
2020-21; 2021-22; 2022-23.
2011-12, 2012-13, 2017-18, 2020-21, 2022-23
2017-18

Trofei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1993-94; 1997-98; 2000-01; 2001-02; 2003-04; 2004-05; 2005-06; 2007-08
2007-08, 2018-19
2019

Trofei giovanili[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato italiano femminile U-20: 3
2021, 2022, 2023
  • Campionato italiano femminile U-19: 1
2019
  • Campionato italiano femminile U-18: 2
2021, 2023
  • Campionato italiano femminile U-17: 2
2016, 2017
  • Campionato italiano femminile U-16: 2
2022, 2023
  • Campionato italiano femminile U-15: 1
2015
  • Campionato italiano femminile U-14: 1
2021

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Orizzonte Catania
  • 1985: Nasce il Dopolavoro Ferroviario Catania e si siscrive al neonato campionato di A2.
  • 1985-86: Serie A2, promossa in A1 .
  • 1986-87: Serie A1, Finalista.
  • 1987-88: Serie A1, Finalista.
  • 1988-89: Serie A1, Finalista.
  • 1989-90: Serie A1, Finalista.

  • 1990-91: Serie A1, Finalista.
  • 1991-92: Serie A1, Campione d'Italia (1º titolo).
  • 1992-93: Serie A1, Campione d'Italia (2º titolo).
  • 1993-94: Serie A1, Campione d'Italia (3º titolo). Campione d'Europa (1º titolo).
  • 1994-95: Serie A1, Campione d'Italia (4º titolo).
  • 1995-96: Serie A1, Campione d'Italia (5º titolo).
  • 1996-97: Serie A1, Campione d'Italia (6º titolo).
  • 1997-98: Serie A1, Campione d'Italia (7º titolo). Campione d'Europa (2º titolo).
  • 1998-99: Serie A1, Campione d'Italia (8º titolo).
  • 1999-00: Serie A1, Campione d'Italia (9º titolo).


  • 2021-22: Serie A1, 2º posto, Campione d'Italia (22º titolo).
  • 2022-23: Serie A1, 3º posto, Campione d'Italia (23º titolo). Vincitrice della Coppa Italia (5º titolo)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alberto Cigalini, Orizzonte d'Europa, è l'ottavo trionfo, in La Sicilia, 27 aprile 2008, p. 21.
  2. ^ Tabellino su LenWeb.org, su ilquotidianosiciliano.it. URL consultato il 28 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  3. ^ Pallanuoto: Pluridecorata Giusy Malato Nuovo Allenatore 'orizzonte' Catania, su lenweb.org. URL consultato il 28 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2009).
  4. ^ Lorenzo Magrì, Finalmente Orizzonte La Supercoppa è tua, in La Gazzetta dello Sport, 24 novembre 2008, p. 55 Sicilia.
  5. ^ Stop a campionati di A1, A2 e B. Scudetti non assegnati, su federnuoto.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su gsorizzonte.it. URL consultato il 20 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2012).
  Portale Pallanuoto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallanuoto