Giorgio Fogar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giorgio Fogar
Fogar2.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1971
Carriera
Giovanili
Monfalcone
1959-1960Milan
Squadre di club1
1959-1960 Milan 5 (0)
1960 Brescia 5 (0)
1960-1961 Triestina 26 (3)
1961-1962 Barletta 20 (5)
1962-1963 Grosseto 29 (8)
1963-1966 Palermo 81 (13)
1966-1969 Reggiana 65 (12)
1969-1970 SPAL 12 (2)
1970-1971 Benevento ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giorgio Fogar (Monfalcone, 21 dicembre 1939) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nel C.R.D.A. dove a 19 anni non compiuti segna 22 gol nel campionato dell'allora chiamata quarta serie ( la recente serie C2).In breve tempo entra nel mirino dei più prestigiosi club italiani tra cui il Milan, fresco campione d'Italia. La sua scelta ricade sui rossoneri e con le giovanili del Milan conquista l'edizione del Torneo di Viareggio del 1960.

Poi Giuseppe Viani lo fa esordire in Serie A il 20 marzo 1960 in Udinese-Milan (2-2). La settimana seguente gioca ala destra nel derby vinto contro l' Inter per 5-3. In seguito diventa titolare ma gioca poche partite perché viene convocato assieme ad altri giocatori del Milan nella Nazionale che preparerà le Olimpiadi di Roma del 1960. Esordisce in Nazionale il 9 marzo 1960 a Berna in Svizzera-Italia (1-4). Gioca poi titolare ad Ankara contro la Turchia (0-1), a Brescia contro il Regno Unito (5-1), a Catania nuovamente contro la Turchia. Il 5 giugno 1960 a Grosseto segna il primo gol in Nazionale nel pareggio (1-1) contro la Francia. Tuttavia nonostante le buone prestazioni viene estromesso dai convocati per l'Olimpiade per motivi disciplinari. L'anno successivo si accorda con la Lazio in serie A ma il Milan per punizione lo dirotta in Serie B al Brescia, poi alla Triestina, quindi in Serie C prima con il Barletta e quindi con il Grosseto per tornare in Serie B, nel 1963, con il Palermo.

Poi è la volta della Reggiana e nel novembre 1969 scende di nuovo in Serie C nella SPAL[1] di Paolo Mazza. Successivamente, assieme a Roberto Ranzani, viene ceduto al Benevento in Serie D, dove concluderà la sua carriera nel 1971.[2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1960

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Ferrara e il calcio", di Carlo Fontanelli e Paolo Negri, Geo edizioni 2009
  2. ^ "Almanacco illustrato del calcio", Edizione Panini Modena 1971

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]