Gianluca Francesconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianluca Francesconi
Gianluca Francesconi.jpg
Francesconi con la maglia della Reggiana nella stagione 1991-1992
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185[1] cm
Peso 74[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Ritirato 2004
Carriera
Giovanili
Lodigiani
Squadre di club1
1987-1990 Lodigiani 37 (12)
1990-1991 Napoli 8 (0)
1991-1993 Reggiana 44 (3)
1993-1994 Juventus 11 (0)
1994-1997 Genoa 51 (1)
1997-1998 Pescara 33(0)
1998-1999 Lodigiani 34 (7)
1999-2001 Brescello 46 (5)
2002-2004 Lodigiani 44 (8)
Nazionale
1993 Italia Italia U-21 8 (0)
1993 Italia Italia U-23 8 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gianluca Francesconi (Roma, 10 settembre 1971) è un ex calciatore italiano, di ruolo difensore o centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nasce calcisticamente nella Lodigiani, squadra con cui giovanissimo debutta tra i professionisti, collezionando 37 presenze fra il 1987 ed il 1990 segnando 12 reti.

Nella stagione 1990-1991 viene acquistato dal Napoli con cui esordisce in Serie A. Insieme a Diego Armando Maradona vince una Supercoppa Italiana.

Successivamente passa alla Reggiana, con la quale nel 1993 conquista la promozione in Serie A venendo anche premiato come miglior esterno sinistro. Si guadagna la Nazionale Under 21 dove disputa tutte le partite delle qualificazioni agli Europei e successivamente quelle degli azzurri ai Giochi del Mediterraneo del 1993 con la Nazionale Olimpica.

Nell'estate dello stesso anno viene acquistato dalla Juventus per 5,8 miliardi di lire. Purtroppo, durante la preparazione estiva, quando Trapattoni aveva pronta la maglia numero 3, Francesconi ha un grave infortunio al tendine d’achille che lo tiene fermo più di cinque mesi (i bianconeri puntavano forte su di lui ritenendolo un possibile erede di Cabrini). Dopo l’infortunio la società andò subito sul mercato per rimpiazzare il giocatore, per cui prese Angelo Di Livio, sacrificando Francesconi anche per non spezzare determinati equilibri. Una volta ristabilitosi, ha dovuto accontentarsi di qualche partita in campionato, in Coppa Italia, e di tre gare dal primo minuto in Coppa UEFA. A quel punto, l’anno successivo, il ragazzo preferisce rescindere consensualmente il contratto per andare a giocare titolare al Genoa in Serie A rinunciando a quattro anni di contratto in bianconero (è stato anche il primo giocatore a firmare un quinquennale alla Juventus)[2] Coppa UEFA.[3]

Al Genoa rimane per tre stagioni (la prima in Serie A, in cui colleziona 22 gettoni, e le altre due in Serie B), per un totale di 51 apparizioni ed una rete vincendo il torneo Anglo-Italiano con finale a Wembley con quattro reti di Vincenzo Montella.

Nel 1997 approda al Pescara, stagione di Serie B con 23 presenze all'attivo.

Poi torna in Serie C vestendo di nuovo la maglia della Lodigiani (34 presenze e 7 reti) e successivamente quella del Brescello (46 presenze 5 reti). Chiude la carriera con un altro ritorno alla Lodigiani, società professionistica in cui è cresciuto calcisticamente con cui mette insieme 44 presenze e 8 reti.[senza fonte]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Reggiana: 1992-1993
Napoli: 1990

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1995-1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 9 (1992-1993), Panini, 2 luglio 2012, p. 83.
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 10 (1993-1994), Panini, 9 luglio 2012, p. 10.
  3. ^ Gianluca Francesconi - Partite disputate, Myjuve.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]