Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria
(BG) Национален фронт за спасение на България
LeaderValeri Simeonov
StatoBulgaria Bulgaria
SedeBurgas, Bulgaria
Fondazione17 maggio 2011
IdeologiaNazionalismo
Conservatorismo nazionale
Euroscetticismo
CollocazioneEstrema destra
CoalizioneFronte Patriottico
Partito europeoMovimento per un'Europa della Libertà e della Democrazia
Gruppo parl. europeoEuropa della Libertà e della Democrazia (2013-2014)
Seggi Assemblea Nazionale
10 / 240
Seggi Parlamento europeo
0 / 17
Organizzazione giovanileGioventù del FNSB
ColoriBianco, verde, rosso (colori nazionali bulgari)
Sito webnfsb.bg

Il Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria o FNSB (in bulgaro: Национален фронт за спасение на България?, trasl. Nacionalen front za spasenie na Bălgarija) è un partito politico nazionalista bulgaro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il partito venne fondato il 17 maggio 2011 nella sala sportiva Boycho Branzov a Burgas. La sua fondazione vide la partecipazione di oltre 820 persone provenienti da tutto il paese, soprattutto dalle città di Varna, Šumen, Asenovgrad, Pazardžik, Plovdiv, Vratsa, Svilengrad, Loveč, Chirpan, Stara Zagora, Vidin e Dobrič.

Il partito elesse tre leader - Valeri Simeonov, Valentin Kasabov e Dancho Hadzhiev. Il segretario del partito è Maria Petrova. Il Consiglio Politico Nazionale comprende 19 persone - assessori "indipendenti" di Burgase-d ospiti di SKAT TV,[1] a- come elizar Enchev aeValentin Fartunov.[Che significa?]

Tra i fondatori del partito vi è l'ex presidente regionale dell'Unione delle Forze Democratiche nella città, Vladimir Pavlov.[2]

Il partito fu membro del gruppo Europa della Libertà e della Democrazia (EFD) durante la VII legislatura del Parlamento europeo.

Il 3 agosto 2014 venne firmato un accordo di coalizione tra FNSB e Movimento Nazionale Bulgaro, chiamata Fronte Patriottico, per le elezioni parlamentari del 2014.[3] Essa afferma che il suo scopo sia "un rilancio dell'economia bulgara, una lotta contro i monopoli, il raggiungimento dell'istruzione moderna, dell'assistenza sanitaria e un sistema giudiziario equo e incorrotto."

I membri dell'alleanza erano - PDRAU,[4] Ideale Nazionale per l'Unità,[5] Classe Media Europea,[6] Associazione dei Patrioti,[7] Bulgaria Indivisa,[8] Movimento Nazionale dei Patrioti Bulgari,[9][10] Unione delle Forze Patriottiche "Difesa", Associazione Nazionale dei Soldati Alternativi "Per l'Onore della spallina",[11] Movimento Nazionale per la Salvezza della Patria[12] e Partito Nazionaldemocratico.[13]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni[modifica | modifica wikitesto]

Presidenziali[modifica | modifica wikitesto]

Il partito nominò Stefan Solakov come suo candidato alla presidenza nelle elezioni presidenziali del 2011 e Galina Vasileva come suo compagno di corsa.

Arrivò 5º, ricevendo 84 205 voti (2,50% dei voti espressi).[14]

Stefan Solakov Presidente
Elezione # dei voti totali (1º turno)  % del voto popolare (1º turno) posizione (1º turno) # dei voti totali (2º turno)  % del voto popolare (2º turno) posizione (2º turno)
2011 84 205 2,50%

Locali[modifica | modifica wikitesto]

Nelle elezioni locali a Burgas nel 2011, il presidente del partito Valeri Simeonov concluse al secondo posto, con l'11,25% dei voti[15].

Parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Nelle elezioni parlamentari del 12 maggio, il "Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria" vinse il 3,7%[16] dei voti, ma scese sotto la soglia del 4% necessaria per la rappresentazione. Tuttavia il partito ottenne più voti rispetto all'UDF, al DSB e a OLJ, i quali vennero rappresentati nell'ultima (41ª) Assemblea Nazionale.

Parlamento bulgaro
Elezione # di seggi vinti # di voti totali  % di voto popolare posizione
2013 0 131 169 3,703%
2014 19 239 101 7,283%

Europee[modifica | modifica wikitesto]

Nelle elezioni del Parlamento europeo del 25 maggio, il "Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria" ottenne il 3,05%[17] dei voti, ma scese sotto la soglia del 6% necessaria per la rappresentazione.

Parlamento europeo
Elezione Elezione # di seggi vinti # di voti totali  % di voto popolare posizione
2014 0 68 376 3,053%

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Над 800 души учредиха новата партия за спасение на България - Вестник ДЕСАНТ. Национален седмичник, Desant.net, 24 maggio 2011. URL consultato il 21 ottobre 2011.
  2. ^ Над 750 на учредяването на НФСБ, DarikNews.bg. URL consultato il 21 ottobre 2011.
  3. ^ НФСБ и ВМРО подписаха коалиция „Патриотичен фронт”
  4. ^ Слави Бинев закри ГОРД Archiviato il 31 ottobre 2014 in Internet Archive.
  5. ^ Партиите "НФСБ" и "НИЕ" си стиснаха ръцете
  6. ^ "Средна европейска класа" обяви "безкористна подкрепа" за програмата на НФСБ
  7. ^ Обединението около НФСБ включи и сдружение "Патриот" на бивши депутати от "Атака"
  8. ^ НФСБ и „Целокупна България” се обединиха
  9. ^ НД „БГ патриот“ подкрепя ВМРО
  10. ^ Патриотичният фронт получи подкрепата на „БГ Патриот“
  11. ^ Патриотични организации подкрепят ВМРО
  12. ^ ПП НДСО се присъедини към Патриотичния фронт
  13. ^ НДП се присъедини към Патриотичния фронт
  14. ^ Copia archiviata, su results.cik.bg. URL consultato il 31 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2014).
  15. ^ Copia archiviata, su dariknews.bg. URL consultato il 13 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2013).
  16. ^ http://dariknews.bg/view_article.php?article_id=1084308
  17. ^ http://dariknews.bg/view_article.php?article_id=1270424

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]