Partito Verde (Bulgaria)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il partito fondato nel 2008, vedi I Verdi (Bulgaria).
Partito Verde
Zelena Partija
Зелена Партия
ЗеленаПартияЛого.jpg
LeaderAleksandar Karakachanov
StatoBulgaria Bulgaria
Fondazione1989
IdeologiaEcologismo
CoalizioneCoalizione per la Bulgaria
Partito europeoPartito Verde Europeo
Affiliazione internazionaleVerdi Globali
Seggi Assemblea nazionale
0 / 240
 (2021)
Seggi Europarlamento
0 / 17
 (2019)
ColoriVerde
Sito webwww.greenparty.bg/

Il Partito Verde (in bulgaro: Зелена Партия - ЗП, trasl. Zelena Partija - ZP) è un partito politico bulgaro di orientamento ambientalista fondato nel 1989 da Aleksandar Karakachanov, già esponente di Ekoglasnost; inizialmente designato come Partito Verde in Bulgaria (Зелена партия в България), nel 2008, dopo la confluenza del movimento "Bulgaria Verde" (Зелена България), ha assunto il nome di Partito Verde - Verdi Bulgari (Зелена партия – Българските зелени), venendo infine ridenominato nel 2009.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In occasione delle elezioni parlamentari del 1990, le prime dopo la fine del regime comunista, il partito prese parte all'Unione delle Forze Democratiche (SDS), alleanza che raggruppava vari movimenti e partiti di opposizione: la SDS ottenne 144 seggi, di cui 17 verdi. Alle successive parlamentari del 1990 si presentò nella lista SDS-Liberali, che raccolse il 2,81% dei voti senza conseguire alcun seggio; sempre nel 1990 Aleksandar Karakachanov, leader dei Verdi, fu eletto sindaco di Sofia.

Alle parlamentari del 1994 il partito aderì ad Alternativa Democratica per la Repubblica: la lista ottenne il 3,79% e, non avendo superando lo sbarramento del 4%, non fu ammessa al riparto dei seggi.

In vista delle parlamentari del 1997 il partito entrò a far parte dell'Unione per la Salvezza Nazionale, insieme a Movimento per i Diritti e le Libertà, Unione Nazionale Agraria Bulgara "Nikola Petkov", Nuova Scelta, Federazione Regno di Bulgaria e Partito del Centro Democratico: l'alleanza ottenne il 7,49% e 19 seggi, di cui due di estrazione verde.

Alle parlamentari del 2005 i Verdi, insieme al Partito Socialista Bulgaro e ad altre formazioni minori, sostennero la Coalizione per la Bulgaria, che ottenne il 31% dei voti e 84 seggi.

Dopo aver ottenuto lo 0,51% alle elezioni europee 2007, il partito non si è presentato alle successive tornate elettorali.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1990 In SDS
17 / 400
Parlamentari 1991 In SDS-Liberali
0 / 240
Parlamentari 1994[a] 197.057 3,79
0 / 240
Parlamentari 1997[b] 323.429 7,40
2 / 240
Parlamentari 2001 Nella Coalizione per la Bulgaria
0 / 240
Parlamentari 2005
0 / 240
Europee 2007 9.976 0,51
0 / 240
  1. ^ In DAR (con GOR, BSDP e ASLP)
  2. ^ In ONS (con DPS, BZNS NP, NI, FCB e PDC); totale seggi: 19

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]