Francisco Ruiz de Castro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francisco Ruiz de Castro

Francisco Ruiz de Castro, conte di Lemos (Madrid, maggio 1579Sahagún, 1637), è stato un politico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Fernando Ruiz de Castro, viceré di Napoli dal 1599 al 1601, e Catalina de Zúñiga, succedette al padre Fernando Ruiz de Castro nella stessa carica a partire dal 1601: rimase a Napoli fino al 1603; nel 1610 sposò Lucrezia Gattinara di Legnana, contessa di Castro e duchessa di Taurisano[1].

Fu ambasciatore a Roma tra il 1609 e il 1615 mentre nel 1616, alla morte del fratello Pedro Fernández de Castro, divenne viceré di Sicilia, posizione mantenuta fino al 1622[1]. A seguito della morte avvenuta nel 1623, nel 1629, dopo aver rinunciato all'eredità, decise di diventare monaco benedettino presso il monastero di San Benito a Sahagún con il nome di padre Agostino de Castro. Morì nel 1637 e fu sepolto a Monforte de Lemos nella tomba di famiglia[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c La peste tra il 1622 e il 1628 (PDF), Salvatore Accardi. URL consultato il 13 maggio 2017.
Predecessore Viceré di Napoli Successore Arms of the King of Spain as Monarch of Naples and Sicily (1598-1665).svg
Fernando Ruiz de Castro 16011603 Juan Alonso Pimentel de Herrera
Controllo di autoritàVIAF: (EN207259139
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie