Francesco Pellegrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Pellegrini
NazionalitàItalia Italia
GenereFolk rock
Indie rock
Jazz
Musica improvvisata
Musica classica
Periodo di attività musicale2008 – in attività
Strumentochitarra, fagotto, voce
EtichettaBlack Candy, Werner Chappell
Gruppi attualiThe Zen Circus
Gruppi precedentiThe Walrus, Criminal Jokers, Appino (Andrea Appino), Nada
Album pubblicati2 (solista)
Studio2

Francesco Pellegrini, noto come Maestro Pellegrini (Livorno, 27 agosto 1984), è un polistrumentista e cantautore italiano, chitarrista del gruppo rock toscano Zen Circus.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli studi[modifica | modifica wikitesto]

Membro della dinastia musicale Pellegrini - Vianesi, è figlio del jazzista Andrea Pellegrini con il quale collabora come fagottista (Memorial Claudio Lolli 2019 con Paolo Capodacqua[1], Duo Magenta Maestri Pellegrini[2]).

Ha studiato contrabbasso jazz presso la Scuola di Musica Giuseppe Bonamici di Pisa; inoltre saxofono e poi fagotto con Paolo Carlini presso l'Istituto superiore di studi musicali Pietro Mascagni di Livorno diplomandosi nel 2022 con una tesi sul contributo del fagotto e dei fagottisti alle musiche del secondo Novecento e contemporanee.

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le prime esperienze in ambito rock con i livornesi Unità Tre (Giorgio Mannucci, Francesco Pellegrini, Dario Solazzi, Alessio Carnemolla) e altre esperienze artistiche giovanili[3] ha formato i successivi The Walrus con gli stessi musicisti pubblicando 2 CD. È entrato poi a far parte dei Criminal Jokers insieme a Francesco Motta[4] e Simone Bettin; con questa formazione e altri musicisti ha lavorato con Nada e con Andrea Appino (The Zen Circus). Ha poi inciso e collaborato con altri artisti italiani, tra cui Bobo Rondelli, Il Pan del Diavolo, Enrico Gabrielli e Dardust[5].

Con i Zen Circus e l'esordio da solista[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2017 suona stabilmente con gli Zen Circus che lo hanno ribattezzato "Maestro Pellegrini"[6] e con i quali ha partecipato a tre edizioni del Concerto del Primo Maggio a Roma (2018, 2019 e 2021[7]) e al Festival di Sanremo 2019 nella categoria Big con il brano L’amore è una dittatura[8].

Dopo il primo tour del 2019, "Canzoni che non esistono tour" in solo e in duo con Andrea Pellegrini [9][10], dal 2021 è attivo sulla scena nazionale anche con il proprio progetto legato al disco Fragile Per Pianoforte e Voce (v.). Vive a Padova.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Con i The Walrus[modifica | modifica wikitesto]

Con i Criminal Jokers[modifica | modifica wikitesto]

Con i Mandrake[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Zen Circus[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia degli Zen Circus.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Con Appino[modifica | modifica wikitesto]

Con Bobo Rondelli[modifica | modifica wikitesto]

Con Erin Kleh[modifica | modifica wikitesto]

Con il Quartetto di Livorno di Andrea Pellegrini[modifica | modifica wikitesto]

Con Francesco Motta[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.cinemateatrogalliera.it/?p=4691
  2. ^ http://www.livornotoday.it/eventi/cultura/duo-magenta-andrea-francesco-pellegrini.html
  3. ^ Appare tra l'altro nel film L'estate del mio primo bacio, primo film diretto da Carlo Virzì, 2006, nella scena del Luna Park, a 1 ora e 9' dall'inizio
  4. ^ Motta, Vivere La Musica, Milano, Il Saggiatore, 2020.(ISBN 978-88-428-2648-4) pag. 120 e segg.
  5. ^ https://www.mescalina.it/musica/live/17/10/2015/dardust--appino
  6. ^ È citato nel romanzo (e ritratto nella copertina) Andate tutti affanculo (The Zen Circus, Marco Amerighi), Mondadori ed., 2019
  7. ^ https://www.primomaggio.net/
  8. ^ Vedi anche la compilation "Sanremo 2019" (doppio CD Warner, 2019).
  9. ^ http://www.locusta.net/tour_detail.php?id=253&lang=i&band=Maestro%20Pellegrini
  10. ^ https://www.iltelegrafolivorno.it/spettacoli/francesco-maestro-pellegrini-1.4730366
  11. ^ https://blackcandyrecords.bigcartel.com/product/maestro-pellegrini-fragile
  12. ^ https://www.adnkronos.com/maestro-pellegrini-con-suo-padre-in-fragile-per-pianoforte-e-voce_24BXHEQ9CMqbs6ErJz3HmW
  13. ^ Disco d'oro, 2016, v. https://www.fimi.it/top-of-the-music/certification-form.kl#/certificationform/9472
  14. ^ Premio Speciale della Giuria consegnato da Gian Franco Reverberi, Premio Ciampi 2016, vedi: Premio “Piero Ciampi-Città di Livorno” Ventiduesima Edizione 19-26 Novembre 2016 "Fino all'ultimo minuto. Piero, il jazz, e la canzone d'autore", su Piero Ciampi – Città di Livorno, 2016. URL consultato il 10 gennaio 2021 (archiviato il 15 ottobre 2019).
  15. ^ “Jazz e canzone d’autore” e gran concerto finale, su Piero Ciampi – Città di Livorno, 2016. URL consultato il 10 gennaio 2021 (archiviato il 15 ottobre 2019).