Vita e opinioni di Nello Scarpellini, gentiluomo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vita e opinioni di Nello Scarpellini, gentiluomo
ArtistaZen Circus
Tipo albumStudio
Pubblicazione2005
Dischi1
Tracce13
GenereIndie rock[1]
Rock alternativo[2]
Folk punk
EtichettaI dischi de l'amico immaginario/La Tempesta (ristampa del 2011)
Registrazionedicembre 2004 a Torino
FormatiCD
Zen Circus - cronologia
Album precedente
(2004)
Album successivo
(2008)

Vita e opinioni di Nello Scarpellini, gentiluomo è il quarto album studio del gruppo folk punk italiano Zen Circus, pubblicato nel 2005.[1] Il titolo è ispirato al romanzo di Laurence Sterne Vita e opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il disco è ispirato alla vita di Nello, un robivecchi novantenne di Marina di Pisa, definito dal gruppo un punk ante litteram.[3] La novità è che nel CD compaiono per la prima volta anche 5 brani cantati in italiano e uno in francese, oltre a quelli in inglese. L'album è suddiviso in due parti (Face 1: La vie, Face 2: Les opinions) ed è noto anche col titolo in lingua inglese Life and Opinions of Nello Scarpellini, Gentleman.[2][4] Del disco è stata pubblicata una ristampa nel 2011 da La Tempesta Dischi.[5] Sono stati girati i video di Les poches sont vides, les gens sont fous (registrato a Parigi) e di Fino a spaccarti due o tre denti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dead in July – 3:02
  2. Les poches sont vides, les gens sont fous – 3:40
  3. L'inganno – 3:15
  4. A Kind of Pop Lullaby – 2:23
  5. I bambini sono pazzi – 2:21
  6. Hellakka – 2:41
  7. Colombia – 3:38
  8. Fino a spaccarti due o tre denti – 4:08
  9. L'amico immaginario – 3:18
  10. Visited by The Ghost of D. Boon – 1:44
  11. Aprirò un bar – 3:21
  12. Summer (Of Love) – 4:04
  13. All Together Now! – 4:23

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Vita e opinioni di Nello Scarpellini, gentiluomo, Discogs. URL consultato il 27 dicembre 2011.
  2. ^ a b Scheda[collegamento interrotto] dell'album su DischiVolanti.ch
  3. ^ FOLK PUNK ROCKERS - 10 Anni di Circo Zen (Mini-Rockumentary sugli Zen Circus 2/2) - YouTube]
  4. ^ Recensione[collegamento interrotto] dell'album su liverock.it
  5. ^ Riascoltando The Zen Circus | Toylet Mag Archiviato il 3 marzo 2012 in Internet Archive.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock