Criminal Jokers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Criminal Jokers
Criminal Jokers.jpg
Paese d'origineItalia Italia
GenereIndie rock
Punk rock
New wave
Periodo di attività musicale2006 – 2014
Etichetta42Records/Iceforeveryone
Album pubblicati2
Studio2
Sito ufficiale

I Criminal Jokers sono stati un gruppo musicale italiano formatosi a Pisa a metà degli anni 2000.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I Criminal Jokers si formano a metà degli anni 2000 a Pisa come gruppo busker di matrice punk. Dopo l'ingresso in formazione di Francesco Pellegrini (The Walrus), che si aggiunge a Francesco Motta e Simone Bettin, l'impronta della band si fa più elettrica e vicina alla new wave.[1] Il disco d'esordio This Was Supposed to Be the Future viene pubblicato nel novembre 2010 da Iceforeveryone/Infecta/Audioglobe e prodotto artisticamente da Andrea Appino, leader degli Zen Circus, nonché compaesano della band.[2][3] L'album viene mixato da Manuele "Max Stirner" Fusaroli, già al lavoro con Le luci della centrale elettrica, Giorgio Canali, Tre Allegri Ragazzi Morti, Zen Circus e Sikitikis.[4]

Dopo aver pubblicato il disco d'esordio in inglese, la band decide di avvicinarsi alla lingua madre, l'italiano, e nel settembre 2012 viene pubblicato l'album Bestie. Anticipato dal singolo Fango, il disco è stato pubblicato dalla 42Records (con distribuzione Audioglobe), prodotto da Francesco Motta e registrato da Manuele Fusaroli al NHQ di Ferrara.[5]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 – This Was Supposed to Be the Future (Iceforeveryone/Infecta/Audioglobe)
  • 2012 – Bestie (42Records/Audioglobe)[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Criminal Jokers Su Mtv.It
  2. ^ Alessandro Pascale, Recensione: Criminal Jokers - This Was Supposed To Be The Future - storiadellamusica.it, su www.storiadellamusica.it. URL consultato il 12 ottobre 2022.
  3. ^ Mario Panzeri, Criminal Jokers: "This Was Supposed To Be The Future" recensione, su Rockit.it. URL consultato il 12 ottobre 2022.
  4. ^ Perla Pugi, This Was Supposed To Be The Future - L'Isola della Musica Italiana, su www.lisolachenoncera.it. URL consultato il 12 ottobre 2022.
  5. ^ Copia archiviata, su 42records.it. URL consultato il 15 marzo 2013 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2013).
  6. ^ La canzone "Bestie" è stata inserita nel cortometraggio "Ira Funesta" di Gianluca Viti vincitore al Gold Elephant World 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La Repubblica, XL, gennaio - febbraio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock