Fatshe leno la rona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fatshe leno la rona (di solito reso con Sia benedetta questa nobile terra, più correttamente Questa nostra terra[1]) è l'inno nazionale del Botswana. Il testo è in lingua setswana. Scritto e composto da Kgalemang Tumedisco Motsete, fu adottato come inno quando il paese divenne indipendente nel 1966.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Fatshe leno la rona
Ke mpho ya Modimo
Ke boswa jwa borraetsho;
A le nne ka kagiso.

Questa nostra terra
è un dono di Dio
l'eredità dei nostri antenati;
possa essere sempre in pace.

Tsogang, tsogang! banna, tsogang!
Emang, basadi, emang, tlhagafalang!
Re kopaneleng go direla
Lefatshe la rona.

Svegliatevi, svegliatevi! Uomini, svegliatevi!
Sorgete, donne, piene di energia!
Lavoriamo insieme per servire
la nostra terra


Ina lentle la tumo
La chaba ya Botswana,
Ka kutlwano le kagisano,
E bopagantswe mmogo.

Bel nome glorioso
della nazione del Botswana
attraverso armoniose relazioni e riconciliazione
legati insieme.


La traduzione inglese più diffusa, su cui si basano molte ritraduzioni in altre lingue, è meno letterale:[1]

Blessed be this noble land,
Gift to us from God's strong hand,
Heritage our fathers left to us.
May it always be at peace.

Sia benedetta questa nobile terra
donataci dalla forte mano di Dio
l'eredità che i nostri antenati ci hanno lasciato;
possa essere sempre in pace.

Awake, awake, O men, awake!
And women close beside them stand,
Together we'll work and serve
This land, this happy land!

Svegliatevi, svegliatevi! Uomini, svegliatevi!
E donne ergetevi al loro fianco!
Insieme lavoreremo e serviremo
questa terra, questa felice terra!


Word of beauty and of fame,
The name Botswana to us came.
Through our unity and harmony,
We'll remain at peace as one.

Parola di grande bellezza e gloria
il nome Botswana venne a noi.
Attraverso la nostra unità e armonia
Saremo in pace come una sola persona.


Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]