Debout Congolais

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Debout Congolais è l'inno nazionale della Repubblica democratica del Congo. Il testo è stato scritto da Simon-Pierre Boka, la musica è di Joseph Lutumba. Fu adottato nel 1960, anno dell'indipendenza del Paese.

L'inno è stato sostituito da La Zaïroise (brano pure composto da Boka) nel 1971, per scelta del governo di Mobutu. Dopo l'ascesa al potere di Laurent-Désiré Kabila nel 1997, Debout congolais è ridiventato l'inno nazionale.

Il testo[modifica | modifica sorgente]

Unis par le sort
Unis dans l'effort pour l'indépendance.
Dressons nos fronts, longtemps courbés
Et pour de bon prenons le plus bel élan,
Dans la paix

Ô peuple ardent
Par le labeur
Nous bâtirons un pays plus beau qu'avant
Dans la paix

Citoyens
Entonnez l'hymne sacré de votre solidarité
Fièrement
Saluez l'emblème d'or de votre souveraineté
Congo!

Don béni (Congo!)
Des aïeux (Congo!)
Ô pays (Congo!)
Bien aimé (Congo!)

Nous peuplerons ton sol
et nous assurerons ta grandeur

(Trente juin) ô doux soleil
(Trente juin) du trente juin
(Jour sacré) soit le témoin,
(Jour sacré) de l'immortel
Serment de liberté
Que nous léguons
À notre postérité
Pour toujours

Traduzione in italiano[modifica | modifica sorgente]

Uniti dal destino
Uniti nello sforzo per l'indipendenza.
Rialziamo le nostre fronti, a lungo chine
E per davvero prendiamo il più bello slancio
Nella pace

Oh popolo ardente
Attraverso il lavoro
Costruiremo un Paese più bello di prima
Nella pace

Cittadini
Intonate l'inno sacro della vostra solidarietà
Fieramente
Salutate l'emblema d'oro della vostra sovranità
Congo!

Dono benedetto, (Congo!)
Degli antenati, (Congo!)
Oh paese, (Congo!)
Amatissimo, (Congo!)

Popoleremo la tua terra
E garantiremo la tua grandezza

(Trenta giugno), O dolce sole
(Trenta giugno), del trenta giugno
(Giorno sacro), sii testimone,
(Giorno sacro), dell'immortale
Giuramento di libertà
Che noi lasciamo
Ai nostri posteri
Per sempre

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]