Enrico V (film 1944)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enrico V
Titolo originaleThe Chronicle History of King Henry the Fift with His Battell Fought at Agincourt in France
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1944
Durata138 min
Rapporto1,37:1
Generestorico
RegiaLaurence Olivier
SoggettoEnrico V di William Shakespeare
SceneggiaturaDallas Bower, Alan Dent, Laurence Olivier
ProduttoreLaurence Olivier
Filippo Del Giudice
Casa di produzioneTwo Cities Films
MusicheWilliam Walton
CostumiRoger K. Furse
TruccoTony Sforzini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Enrico V (The Chronicle History of King Henry the Fift with His Battell Fought at Agincourt in France) è un film del 1944 diretto ed interpretato da Laurence Olivier e tratto dall'omonima opera teatrale di William Shakespeare.

Si tratta del primo adattamento cinematografico shakespeariano di Olivier, a cui seguiranno Amleto (1948) e Riccardo III (1955).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film riprende il dramma storico shakespeariano sottolineando fortemente la teatralità del soggetto. Inizialmente, infatti, si presenta come un film di teleteatro, ambientando la scena nel corso di una rappresentazione di teatro elisabettiano all'interno del Globe Theatre. La recitazione degli attori, i costumi ed il trucco sono fortemente caratterizzati da una voluta sottolineatura della finzione teatrale.

Enrico V, giovane re d'Inghilterra, su consiglio di alcuni ecclesiastici, dichiara guerra alla Francia per rivendicarne i diritti sulla corona della quale è erede secondo quanto dichiarato dalla legge salica. Carlo VI di Francia si oppone alla richiesta ed Enrico dichiara guerra.

L'ambientazione si sposta poi, su suggerimento del coro, all'esterno delle mura del teatro, mostrando le truppe inglesi in partenza da Southampton in direzione della corte francese a Rouen.

La battaglia sembra impari: l'esercito inglese è numericamente inferiore rispetto a quello avversario, e la stanchezza per la presa della città di Harfleur sembra aver sfiancato le truppe di Enrico. Quest'ultimo si aggira preoccupato, la notte prima dello scontro finale con i francesi nei pressi di Agincourt, per l'accampamento: parla con i suoi soldati, celando la propria identità, per testarne lo spirito. Certo dello sconforto delle truppe, invoca l'aiuto del Signore per la vittoria. Si scatena quindi la battaglia di Azincourt, che vede vittoriosi proprio gli inglesi, i quali subiscono venticinque perdite contro le diecimila dell'esercito francese, il quale aveva sottovalutato l'avversario.

Enrico V entra così trionfalmente alla corte di Francia, dove reclama la corona e una promessa di matrimonio con la cugina Caterina. La firma del trattato di Troyes da parte di Carlo VI lo dichiara re di Francia e d'Inghilterra.

La scena si sposta di nuovo nel teatro, chiudendo il film nel mezzo della promessa di matrimonio tra Enrico e Caterina.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 il British Film Institute l'ha inserito al 18º posto della lista dei migliori cento film britannici del XX secolo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The BFI 100, su bfi.org.uk. URL consultato il 18 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2004).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316751638 · GND (DE4748974-1 · BNF (FRcb146640913 (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema