Emoderivato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un emoderivato è una specialità medicinale che si ottiene dagli emocomponenti tramite processazione industriale.[1][2]

Gli emocomponenti e gli emoderivati sono considerati prodotti farmaceutici e sono quindi soggetti alle disposizioni della vigente farmacopea e controllati dall'EMA o dalla FDA. Per ridurre il rischio infettivo, gli emoderivati vengono sottoposti a diversi sistemi di neutralizzazione dei patogeni, tra cui trattamenti termici (calore secco, pastorizzazione, vaporizzazione), trattamenti con solventi o detergenti e ultrafiltrazione. Questo, unito a test sierologici e gli altri screening a cui gli emoderivati vengono sottoposti, rappresenta misure importanti per minimizzare il rischio d'infezione; cionondimeno sono ancora noti casi di contaminazione di emoderivati.

Tra gli emoderivati più utilizzati vi sono:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LEGGE 21 ottobre 2005, n. 219 - Nuova disciplina delle attivita' trasfusionali e della produzione nazionale degli emoderivati, su www.normattiva.it. URL consultato il 21 aprile 2020.
  2. ^ a b Emoderivati | Agenzia Italiana del Farmaco, su aifa.gov.it. URL consultato il 21 aprile 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina