Elisabetta Ripani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elisabetta Ripani
Elisabetta Ripani daticamera 2018.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 23 marzo 2018
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
- Forza Italia - Berlusconi Presidente (dal 27/03/2018 al 27/05/2021)
- Coraggio Italia (dal 27/05/2021 al 23/06/2022)
- Gruppo misto componente: Non iscritti (dal 23/06/2022 al 28/06/2022)
Vinciamo Italia - Italia al Centro con Toti (dal 28/06/2022)
Circoscrizione Toscana
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Indipendente (dal 2022)
In precedenza:
FI (2006-2009)
PdL (2009-2013)
FI (2013-2021)
CI (2021-2022)
Titolo di studio Diploma di liceo classico

Elisabetta Ripani (Grosseto, 30 marzo 1986) è una politica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Grosseto il 30 marzo 1986,[1] ha compiuto gli studi superiori al liceo classico "Carducci-Ricasoli" e frequenta la facoltà di giurisprudenza dell'Università di Firenze.[2][3] Ha iniziato la sua carriera politica militando nel movimento giovanile di Forza Italia a Firenze e poi a Grosseto.[2][3]

Nel 2016 è stata eletta consigliera alle amministrative che hanno visto la vittoria a sindaco di Grosseto del candidato del centro-destra Antonfrancesco Vivarelli Colonna,[4] ricoprendo la carica di capogruppo[5] e di responsabile della comunicazione e delle politiche giovanili di Forza Italia.[2][3]

Alle elezioni politiche del 2018 è candidata alla Camera dei deputati, risultando eletta nella circoscrizione Toscana, all'interno del collegio plurinominale Toscana - 04.[2][6] Il 27 marzo ha aderito al gruppo parlamentare Forza Italia - Berlusconi Presidente.[1] Dal 21 giugno 2018 al 5 gennaio 2022 è tra i componenti della IV commissione per la difesa.[1]

Il 27 maggio 2021 aderisce a Coraggio Italia, partito fondato da Luigi Brugnaro e Giovanni Toti, insieme ad altri parlamentari di diversa provenienza.[7][8] Il 18 novembre viene nominata coordinatrice del partito in Umbria.[9]

Il 23 giugno 2022 abbandona Coraggio Italia e, insieme ad altri sei ex membri del partito, aderisce all'associazione "Vinciamo Italia" costituita da Marco Marin[10][11] con cui il 28 giugno formano la componente "Vinciamo Italia - Italia al Centro con Toti".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Elisabetta Ripani, su camera.it. URL consultato il 15 aprile 2018.
  2. ^ a b c d Elisabetta Ripani ce l'ha fatta: andrà in parlamento, Il Tirreno, 6 marzo 2018. URL consultato il 15 aprile 2018.
  3. ^ a b c Elisabetta Ripani, su web.comune.grosseto.it. URL consultato il 15 aprile 2018.
  4. ^ Grosseto si colora di centrodestra: ecco tutti i nomi del nuovo consiglio comunale, Il Giunco, 20 giugno 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  5. ^ Nuovo consiglio comunale: tutti i volti dei 32 consiglieri, i gruppi e i capogruppo, Il Giunco, 6 luglio 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  6. ^ Toscana, tutti gli eletti di Camera e Senato, su repubblica.it, 7 marzo 2018. URL consultato il 14 aprile 2018.
  7. ^ Forza Italia perde pezzi: in 12 lasciano per andare nella nuova lista di Toti e Brugnaro. Ci sono anche 4 ex dei 5 stelle, Il Fatto Quotidiano, 26 maggio 2021. URL consultato il 26 maggio 2021.
  8. ^ Composizione del gruppo CORAGGIO ITALIA, su camera.it, 27 maggio 2021. URL consultato il 27 maggio 2021.
  9. ^ Coraggio Italia, il partito di Brugnaro: con i vice Toti, Marin, Quagliarello nominata la direzione nazionale, su ilgazzettino.it, 18 novembre 2021. URL consultato il 30 marzo 2022.
  10. ^ Coraggio Italia si scioglie e Toti corteggia Di Maio, su today.it, 23 giugno 2022. URL consultato il 23 giugno 2022.
  11. ^ Coraggio Italia implode, effetto Di Maio su partito Brugnaro, su adnkronos.com, 23 giugno 2022. URL consultato il 23 giugno 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]