Duero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo comune delle Filippine, vedi Duero (Bohol).

Coordinate: 46°08′N 6°33′E / 46.133333°N 6.55°E46.133333; 6.55

Duero/Douro
Duero/Douro
Vista del fiume. Porto si trova a destra, Vila Nova de Gaia a sinistra
Stati Spagna Spagna
Portogallo Portogallo
Suddivisioni Castiglia e León Castiglia e LeónDistretti di Bragança, Guarda, Viseu, Vila Real, Oporto e Aveiro
Lunghezza 895 km
Portata media 800 m³/s
Bacino idrografico 98376 km²
Altitudine sorgente 2200 m s.l.m.
Nasce Picos de Urbión
Affluenti Adaja, Esla, Pisuerga, Sabor, Tâmega e Tormes
Sfocia Oceano Atlantico, presso Oporto
Mappa del fiume
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Regione vinicola dell'Alto Duero
(EN) Alto Douro Wine Region
Rio douro.jpg
Tipo Culturali
Criterio (iii) (iv) (v)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2001
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il Duero (in portoghese Douro, in latino Durius), con i suoi 897 km, è il terzo fiume più lungo della penisola iberica (dopo il Tago e l'Ebro); 572 km li percorre in Spagna, mentre per ben 112 km segna la linea di confine della medesima con il Portogallo e percorre i rimanenti km in territorio esclusivamente portoghese. La sua valle è una rinomata regione vitivinicola.

Percorso[modifica | modifica sorgente]

Profilo altimetrico del percorso del Duero

È il fiume con il più ampio bacino imbrifero della penisola, 98.376 km², dei quali 78.952 km² in territorio spagnolo e i rimanenti in territorio portoghese.

Nasce in Spagna dal versante meridionale del sistema dei Picos de Urbión (2.220 m s.l.m.), che fa parte del Sistema Ibérico, nei pressi di Duruelo de la Sierra (Soria), ad un'altitudine di 2.160 m. Il suo tratto iniziale scorre nella provincia di Soria: in questa prima parte del corso il fiume ha un regime di tipo alpino e la sua portata media è pari a 150 m3/s.

Nel prosieguo del suo corso il fiume attraversa le province di Burgos, Valladolid, Zamora e Salamanca percorrendo circa 500 km con una pendenza molto ridotta (1m/km). In questo tratto il fiume ha un regime pluviale e la sua portata media oscilla fra i 212 e i 490 m3/s. In corrispondenza delle province di Zamora e Salamanca, e nella zona di frontiera con il Portogallo, il fiume si incanala in terreni granitici risalenti al paleozoico; qui si ha una brusca variazione del suo corso: in un breve tratto il fiume fa un salto superando un dislivello di circa 400 m. In questa zona vi sono numerose centrali idroelettriche la cui energia prodotta, in base ad accordi fra i due paesi, viene equamente divisa fra Spagna e Portogallo.

Il fiume si getta infine nell'Atlantico in Portogallo nei pressi di Oporto.

Affluenti[modifica | modifica sorgente]

I suoi affluenti sono i fiumi Adaja, Esla, Pisuerga, Sabor, Tâmega e Tormes. Le sue acque alimentano numerose centrali idroelettriche poste lungo il suo percorso.

Portate medie mensili[modifica | modifica sorgente]

Portata media mensile (in m³)
Stazione idrometrica : Peso da Régua (1933-1968)

Fonte : Douro Basin - Station: Regua UNH/GRDC

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]