Sado (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sado
Sado
Il Sado a Alcácer do Sal visto dalla riva destra.
Stato Portogallo Portogallo
Regioni Alentejo
Lunghezza 180 km
Portata media 40 m³/s
Bacino idrografico 7640 km²
Altitudine sorgente 230 m s.l.m.
Nasce Serra da Vigia
Sfocia Oceano Atlantico
Mappa del fiume

Il fiume Sado è un fiume del Portogallo anticamente chiamato Sádão.

Corso del fiume[modifica | modifica sorgente]

Nasce in Serra da Vigia ad un'altitudine di 230 m s.l.m.; attraversa i comuni di Alvalade e Alcácer do Sal e sfocia nell'oceano Atlantico di fronte a Setúbal dopo un percorso di 180 km. Da Alcácer do Sal alla foce si sviluppa in un ampio estuario separato dal mare dalla penisola di Tróia.
Insieme al Côa e al Mira è uno dei pochi fiumi portoghesi che scorre da sud a nord.

Il bacino idrografico del Sado si estende per un'area di 7640 km²; l’estuario occupa un'area di circa 160 km² con una profondità media di 8 m e massima di 50 m.[1]
Il deflusso annuale alla foce del fiume è mediamente di 40 m³/s con una forte escursione stagionale con valori inferiori a 1 m³/s d'estate e superiori a 150 m³/s d'inverno.
La non grande portata del Sado è dovuta principalmente a due fattori: il clima molto arido dell'Alentejo dove nasce e il piccolo dislivello fra sorgente e foce.

Nell'estuario del Sado abita una popolazione di delfini (Tursiops truncatus) che ha resistito all'invasione del suo habitat da parte dell'uomo.

Origine del toponimo[modifica | modifica sorgente]

L'origine del nome non è nota, forse è pre-romana. Nel XVIII secolo il fiume si chiamava Sádão, forma che rimane in alcuni toponimi: São Romão do Sádão (Alcácer do Sal), Santa Margarida do Sádão (Ferreira do Alentejo) e São Mamede do Sádão (Grândola).

Affluente principale[modifica | modifica sorgente]

  • Fiume Xarrama

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ INAG: Estuario del Sado.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Portogallo Portale Portogallo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Portogallo