Tiétar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il comune spagnolo, vedi Tiétar (Spagna).
Tiétar
Tiétar
Il Tiétar con la Sierra de Gredos sullo sfondo
Stato Spagna Spagna
Comunità autonome Madrid MadridCastiglia e León Castiglia e León
Castiglia-La Mancia Castiglia-La Mancia
Estremadura Estremadura
Lunghezza 150 km
Bacino idrografico 4459 km²
Altitudine sorgente 1600 m s.l.m.
Nasce La Venta del Cojo, (Rozas de Puerto Real, Madrid)
Affluenti Guadyerbas
Sfocia Tago

Il Tiétar è un fiume della Spagna che nasce nell'estremo orientale della Sierra de Gredos, presso il luogo chiamato La Venta del Cojo, nel territorio del comune di Rozas de Puerto Real (Madrid), anche se le sue acque entrano rapidamente nel territorio di Santa María del Tiétar (Ávila). Sfocia nel Tago presso Villarreal de San Carlos, nel Parco nazionale di Monfragüe. Il Tiétar scorre nelle provincie di Madrid, Ávila, Toledo e Cáceres. Viene alimentato da molti affluenti che scendono dalla Sierra de Gredos. In provincia di Cáceres forma la valle chiamata la Vera, comarca importante nel settore primario. La confluenza con il Tago ha una larghezza variabile, a secondo del livello dei laghi artificiali su quest'ultimo fiume. Presso la confluenza, il Tiétar taglia una piccola catena prima di arrivare al tago, dividendola nelle sierras de Santa Catalina e de la Urraca, situazione favorevole che fu sfruttata per la costruzione dello sbarramento lì presente.

Corso[modifica | modifica wikitesto]

Il Tiétar nasce in località La Venta del Cojo, nel territorio del comune di Rozas de Puerto Real, da cui varie sorgenti, gole e ruscelli alimentano il suo corso fino a raggiungere il Parco nazionale di Monfragüe.

Scorre nel territorio dei comuni di Rozas de Puerto Real (Madrid), Santa María del Tiétar, Sotillo de la Adrada, La Adrada, Piedralaves, Casavieja, Mijares, Gavilanes, Pedro Bernardo, Lanzahíta, Arenas de San Pedro, Santa Cruz del Valle, Mombeltrán e Candeleda, (Ávila), La Iglesuela, Sartajada, Navamorcuende, Buenaventura, Parrillas, Navalcán, Oropesa, Lagartera e Calzada de Oropesa (Toledo), Madrigal de la Vera, Villanueva de la Vera, Talayuela, Valverde de la Vera, Losar de la Vera, Jarandilla de la Vera, Cuacos de Yuste, Collado, Casatejada, Jaraíz de la Vera, Majadas, Pasarón de la Vera, Tejeda de Tiétar, Toril, Malpartida de Plasencia e Torrejón el Rubio (Cáceres).

Confluisce nel fiume Tago nel Parco nazionale di Monfragüe dopo quasi 150 km.

I principali affluenti sono il Guadyerbas ed altri corsi minori che nascono nella sierra de Gredos del Sistema Centrale e nella sierra de San Vicente. Il regime idrologico è pluvio-nivale, con un massimo in inverno (piogge) e in primavera (per la fusione delle nevi), e con un netto minimo in estate.

Bacini e dighe[modifica | modifica wikitesto]

  • Lago del Rosarito. Con un'altezza di 252 metri ed una capacità di 82 hm³ è il lago più grande formato sul fiume Tíetar. Si trova sul confine tra le provincie di Ávila e Toledo.

Principali affluenti del Tíetar[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Spagna