Di vero in fondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Di vero in fondo
Artista Patty Pravo
Tipo album Studio
Pubblicazione 1971
Durata 40 min : 00 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Pop
Chanson
Musica d'autore
Bossa nova
Etichetta Philips Records
Produttore Patty Pravo
Registrazione 1971
Patty Pravo - cronologia
Album precedente
(1970)

Di vero in fondo è un album di Patty Pravo, il primo della trilogia Philips, pubblicato dall'etichetta discografica Philips nel 1971.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Quest'album vuole determinare il nuovo corso dell'artista, per il quale si affida a canzoni di vario stile, legati da un unico denominatore comune: "canzoni di qualità che si prestano a interpretazioni raffinate e di spessore". Sul fronte copertina, dell'edizione originale, è riportato solo il titolo del disco.

Si affida a grandi autori, quali Gino Paoli, Francesco Guccini, Jacques Brel, Vinícius de Moraes e Lucio Battisti.[1]

...e tornò la primavera ebbe una prima pubblicazione nel dicembre 1969, nella versione dell'autrice Deborah Kooperman (45 giri EMI Parlophone 3C006-17276).

Di vero in fondo, nella versione dell'autore, venne presentata e scartata dalla commissione selezionatrice dei brani per il XXI Festival di Sanremo.[2] Gino Paoli la pubblicò all'interno del suo lp Le due facce dell'amore, del 1971.

Del disco venne prevista un'edizione, destinata al mercato argentino, con quasi tutti brani in spagnolo, mai pubblicata e nota solo tra i collezionisti.

Le tracce tradotte sono le seguenti: Las hojas muertas, Volvio la primavera, Cancion de los viejos amantes, De verdadero en fondo, Emociones, Historia de amor.

L'edizione brasiliana presenta la copertina a busta chiusa, anziché apribile. Le copie promozionali, di stampa italiana, contengono un poster che riprende la grafica dell'album.

Una prima ristampa usci per la linea economica Fontana Special, controllata dalla Phonogram. Con copertina del tutto differente e il titolo di Patty Pravo 1 - Canzone degli amanti (FONTANA 6492 003). Successivamente venne realizzata una ristampa "ufficiale", nel 1990, che riproduce la grafica originaria, con la sola aggiunta del nome dell'interprete e di una piuma stilizzata, accanto al titolo sul fronte copertina. Questa edizione venne anche realizzata in cd.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. Foglie morte - 4:10 (A. Cavaliere - J. Prevért - J. Kosma)
  2. ...E tornò la primavera - 3:17 (Francesco Guccini - Deborah Kooperman)
  3. Samba-preludio - 3:48 (Sergio Bardotti - Vinícius de Moraes - B. Powell)
  4. Canzone degli amanti - 4:38 (Sergio Bardotti - Duilio Del Prete - Jacques Brel - G. Jouannest)
  5. Di vero in fondo - 3:43 (Gino Paoli - Carmelo Carucci)

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Soolamoin - 4:46 (Neil Diamond)
  2. Emozioni - 4:58 (Lucio Battisti - Mogol)
  3. Love Story [Dal film omonimo] - 3:35 (Sergio Bardotti - Francis Lai)
  4. Wild World - 3:31 (Cat Stevens)
  5. Il buio viene con te - 4:50 (Timallo - Maurice Gibb)

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

L'album riscosse una positiva accoglienza presso pubblico e critica, raggiungendo in Italia il 7º posto della hit-parade e risultando il 24º album più venduto del 1971.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia illustrata - Fernando Fratarcangeli - pag. 55 - 56
  2. ^ Tv Sorrisi e canzoni n°12 1971
  3. ^ Hit Parade Italia - Top annuale vendita album 1971

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica