Radio Station (Patty Pravo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Radio Station
ArtistaPatty Pravo
Tipo albumStudio
Pubblicazionefebbraio 2002
Durata50:06
Dischi1
Tracce10
GenerePop
EtichettaSony
ProduttoreRoberto Vernetti
Registrazione2002
Patty Pravo - cronologia
Album precedente
(2001)
Album successivo
(2004)
Singoli
  1. L'immenso
    Pubblicato: 2002
  2. Noi di là
    Pubblicato: 2002

Radio station è il 24º album di Patty Pravo prodotto e pubblicato dalla casa discografica Sony nel febbraio 2002.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Radio Station viene registrato fra Italia (Roma - Trieste), Londra, New York e Rio de Janeiro, e prevede l'utilizzazione di più studi di registrazione che brani contenuti.

Contiene il brano L'immenso che la Pravo presenta lo stesso anno al Festival di Sanremo 2002, ma che risulterà poco apprezzato dai giurati, qualificandosi al 16º posto e al quale non verrà assegnato nemmeno il Premio della critica Mia Martini. Grazie ad una continua ricerca e alla volontà di spaziare fra nuovi stili, poiché la Pravo non ama ripetersi, l'album è considerato uno fra i più interessanti e intriganti dell'intera produzione artistica: i suoni si mostrano a volte cupi e a volte solari, e il tutto è sorretto da interpretazioni di spessore.

Non tutti i brani reggono a un alto livello, però nel complesso si presenta un album coraggioso e che mostra varie sfaccettature: dalle atmosfere brasiliane di Noi di là e Ambra, al dark di A me gli occhi. Per i cori del brano Lontano chiede la collaborazione de I Cugini di Campagna e risulta sorprendente la scelta di Fammi male che fai bene: brano che rasenta l'hard rock. È impressa, nel finale, dopo il brano Captivity, una traccia nascosta: una diversa versione del brano A me gli occhi, già presente nell'album.[1]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. L'immenso - 3:55 (Roberto Pacco - Fabrizio Carraresi - Lara Tempestini)
  2. Lontano - 4:02 (Roberto Pacco - Fabrizio Carraresi - Lara Tempestini)
  3. Farfalla pensante - 4:25 (Marco Parente)
  4. A me gli occhi - 4:54 (Mario Tronco - Giuseppe Servillo)
  5. Noi di là - 3:32 (Carlinhos Brown - Max De Tomassi)
  6. Niente - 3:55 (M. Di Franco - A. Zuppin - Nicoletta Strambelli - E. Aldrighetti)
  7. La forma materiale - 5:18 (Piano B)
  8. Fammi male che fai bene - 5:04 (Noji Nakamura - Junji Ishiwatori - Nicoletta Strambelli - Roberto Giglio)
  9. Ambra - 4:29 (Adriana Calcanhotto - Max De Tomassi)
  10. Captivity - 10:32 (Federico Bruno - Nicoletta Strambelli - Roberto Giglio)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Poiché non viene apprezzata in pieno la partecipazione al Festival di Sanremo 2002, con L'immenso (brano di punta dell'album, insieme con Noi di là) l'album non decollerà come previsto, dunque non risulterà fra i 100 più venduti del 2002.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia illustrata - Fernando Fratarcangeli - pag. 177 - 178
  2. ^ Hit Parade Italia - Top vendita annuale album 2002

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica