Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Death Parade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Death Billiards
Titolo originale デス・ビリヤード
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2013
Durata 25 min
Genere animazione
Regia Yuzuru Tachikawa
Soggetto Yuzuru Tachikawa
Produttore Takuya Tsunoki
Casa di produzione Madhouse
Distribuzione (Italia) Dynit
Musiche Kotaro Tanaka
Death Parade
デス・パレード
(Desu Parēdo)
Death Parade.png
Decim, il barista del Quindecim
Genere drammatico, giallo, thriller psicologico
Serie TV anime
Regia Yuzuru Tachikawa
Composizione serie Yuzuru Tachikawa
Musiche Yūki Hayashi
Studio Madhouse
Rete NTV, SUN, BS Nittele, AT-X
1ª TV 9 gennaio – 27 marzo 2015
Episodi 12 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 23 min
Distributore it. Dynit
Streaming it. VVVVID (sottotitolata e doppiata)

Death Parade (デス・パレード Desu Parēdo?) è una serie televisiva anime ideata, scritta e diretta da Yuzuru Tachikawa. Prodotta dalla Madhouse, è stata trasmessa in Giappone tra il 9 gennaio e il 27 marzo 2015. La serie deriva da un cortometraggio dal titolo Death Billiards (デス・ビリヤード Desu Biriyādo?), sempre prodotto dalla Madhouse per l'Anime Mirai 2013. In Italia i diritti di entrambe le opere sono stati acquistati dalla Dynit.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Quindecim (クィーン・デキム Kuīn Dekimu?) è un misterioso bar dove lavora un barista solitario di nome Decim. Ogni volta che due persone sulla Terra muoiono nello stesso istante, esse sono mandate a uno dei molti misteriosi bar come il Quindecim, dove saranno costrette a partecipare al Death Game (デスゲーム Desu Gēmu?), un gioco mortale nel corso del quale i segreti che le hanno portate lì e il loro destino saranno svelati: Decim è infatti uno dei giudici che deciderà se la loro anima sarà reincarnata o finirà nel vuoto.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Decim (デキム Dekimu?)
Doppiato da: Tomoaki Maeno (ed. giapponese), Alberto Bognanni (ed. italiana)
Il barista del Quindecim, il cui compito è quello di fare da giudice ai vari Death Game assegnatigli. Il suo hobby è costruire manichini a immagine e somiglianza degli ospiti che ha dovuto giudicare. Più tardi si scopre che, a differenza degli altri giudici, egli è dotato di emozioni umane. Pian piano inizia ad avere dubbi sull'effettiva validità del metodo dei Death Game, ritenendo di doversi avvicinare di più agli umani per ottenere dei giudizi corretti. Nell'ultimo episodio il suo velo di freddezza cade, e viene visto esprimere emozioni umane nella loro pienezza piangendo e sorridendo.
Chiyuki (知幸?)
Doppiata da: Asami Seto (ed. giapponese), Emanuela Damasio (ed. italiana)
Un'umana che inizialmente non si ricorda il suo vero nome. È l'assistente di Decim e il suo compito è quello di fargli da aiutante nel corso dei vari giochi. Più tardi si scopre che i suoi ricordi sono stati presi proprio da Decim, il quale non l'ha potuta giudicare nei giochi in quanto, una volta entrata nel Quindecim, lei era già consapevole di essere morta. Più avanti recupererà i suoi ricordi: era una pattinatrice professionista di nome Chiyuki che dopo un infortunio fu costretta a ritirarsi; a seguito di ciò cadde in un profondo stato di depressione ed angoscia esistenziale, decidendo poi di togliersi la vita. Nell'ultimo episodio viene finalmente giudicata da Decim, il quale la destina alla reincarnazione.

Giudici[modifica | modifica wikitesto]

Nona (ノーナ Nōna?)
Doppiata da: Rumi Ōkubo (ed. giapponese), Barbara Pitotti (ed. italiana)
Il capo di Decim che ogni tanto sovrintende ai giochi. Gioca spesso a biliardo con Oculus, vincendo sempre. È stata lei a immettere emozioni umane in Decim, e sempre lei c'è dietro il fatto che Chiyuki ricordasse di essere morta una volta entrata nel Quindecim.
Ginti (ギンティ?)
Doppiato da: Yoshimasa Hosoya (ed. giapponese), Enrico Chirico (ed. italiana)
Un altro giudice di Death Game che gestisce il bar Viginti. Prova una certa ostilità verso Decim, e contrariamente agli altri giudici sembra essere più emotivo, arrogante e permaloso. Per un po' anche lui avrà al suo fianco un'umana, per la quale non riuscirà fin da subito a decidere a quale giudizio destinarla.
Oculus (オクルス Okurusu?)
Doppiato da: Tesshō Genda (ed. giapponese), Dario Oppido (ed. italiana)
Etichettato come "colui che è più vicino a Dio", Oculus passa il tempo libero giocando a biliardo galattico, spesso in compagnia di Nona. È un fervente sostenitore delle regole riguardanti i giudici, tra le quali quella secondo cui essi non possono provare emozioni, in quanto ciò li avvicinerebbe troppo agli esseri umani. Ha una barba a forma di fiore di loto che può far allungare per leggere il pensiero degli altri. Inoltre, sostiene che Dio se n'è andato molto tempo fa, per motivi ignoti.

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Uomo ( Otoko?)
Doppiato da: Yūichi Nakamura
Un giovane uomo che giunge al Quindecim insieme a un anziano dopo essere stato ucciso dalla sua fidanzata per averla tradita. Nel corso del Death Game di Death Billiards, perde la testa e aggredisce il suo sfidante, procedendo la sfida a biliardo da solo fino a vincerla mentre il suo avversario è svenuto. Viene destinato alla reincarnazione.
Anziano (老人 Rōjin?)
Doppiato da: Jun Hazumi
Un anziano signore molto pacato che si rivela essere un ottimo giocatore di biliardo. Ha passato gli ultimi anni della sua vita come un vegetale, morendo presumibilmente di vecchiaia. Nel corso del Death Game di Death Billiards, viene aggredito dal suo avversario. Prima del giudizio sussurra qualcosa all'orecchio di Decim; viene in seguito mandato nel vuoto, sorridendo prima che le porte dell'ascensore si chiudano.
Takashi (たかし?)
Doppiato da: Kazuya Nakai (ed. giapponese), Sergio Lucchetti (ed. italiana)
Uno dei due giocatori del primo Death Game di Death Parade, morto in un incidente stradale causato da una sua distrazione, insieme alla moglie. Tenta di vincere a freccette contro sua moglie Machiko per vendicarsi del suo presunto tradimento con un altro uomo, ma finisce per perdere lo stesso. In ogni caso, Decim decide comunque di destinarlo alla reincarnazione invece che al vuoto.
Machiko (真智子?)
Doppiata da: Ayako Kawasumi
Uno dei due giocatori del primo Death Game di Death Parade. Nel corso del gioco rivela di essere incinta e, dopo aver vinto a freccette contro suo marito Takashi, ammette di aver avuto una relazione con un altro uomo e di avere sposato lui solo per i suoi soldi. Per questo motivo, Decim decide di destinarla al vuoto invece che alla reincarnazione. Nel secondo episodio si insinua però la possibilità che amasse realmente il marito, pur avendolo davvero tradito, e che si sia mostrata così senza cuore solamente per alleviare il senso di colpa di Takashi, dovuto al fatto di essere stato la causa della morte loro e del figlio non ancora nato.
Shigeru Miura (三浦 しげる Miura Shigeru?)
Doppiato da: Junji Majima, Lynn (da bambino)
Uno dei due giocatori del secondo Death Game di Death Parade. È uno studente del college che si riunisce con la sua amica d'infanzia proprio al bar Quindecim. Più tardi si ricorda di essere morto insieme a lei su un autobus a causa di un incidente stradale. Accortosi di essere innamorato dell'amica, decide di fidanzarsi con lei per il tempo rimasto. Decim decide quindi di destinarlo alla reincarnazione invece che al vuoto.
Mai Takada (高田 舞 Takada Mai?)
Doppiata da: Mao Ichimichi, Yuna Taniguchi (da bambina) (ed. giapponese) , Ludovica Bebi (ed. italiana)
Uno dei due giocatori del secondo Death Game di Death Parade. È un'impiegata part-time della pista da bowling dove vanno a giocare Shigeru e i suoi amici. Inizialmente crede di essere Chisato, altra amica d'infanzia di Shigeru, ma più tardi si ricorda della sua vera identità. Era innamorata di Shigeru e, siccome questi in vita non se ne accorse, decise di farsi la plastica facciale per avvicinarsi a lui. Alla fine del gioco realizza il suo sogno d'amore. Decim decide di destinarla alla reincarnazione, come Shigeru.
Chisato Miyazaki (みやざき ちさと Miyazaki Chisato?)
Doppiata da: Marie Hatanaka
Un'amica d'infanzia di Shigeru e Mai che da bambina si trasferì via con la sua famiglia.
Misaki Tachibana (橘みさき Tachibana Misaki?)
Doppiata da: Yuriko Yamaguchi (ed. giapponese), Paola Majano (ed. italiana)
Uno dei due giocatori del terzo Death Game di Death Parade. È la conduttrice di un reality show. Da giovane ebbe una relazione con un uomo violento che la abbandonò dopo averla messa incinta. In seguito ad altri rapporti disastrosi, cercò di crescere i suoi cinque figli da sola nonostante tutto quello che aveva passato, ma col tempo si interessò di più al successo, finendo poi per essere uccisa dalla sua assistente, stanca dei maltrattamenti del suo capo. Decim decide di destinarla al vuoto, anche per via del comportamento violento da lei assunto nel corso del Death Game.
Yōsuke Tateishi (立石 洋介 Tateishi Yōsuke?)
Doppiato da: Masakazu Morita (ed. giapponese), Gianluca Crisafi (ed. italiana)
Uno dei due giocatori del terzo Death Game di Death Parade. Dopo il divorzio dei suoi genitori e il secondo matrimonio del padre, rifiutò la presenza della sua nuova madre in casa e cercò di evitarla in tutti i modi, finché non si convinse a suicidarsi. Si pente del gesto quando si ricorda di come la madre pazientemente e amorevolmente cercava di farsi accettare, sperando che Yosuke la chiamasse "mamma": Decim decide quindi di destinarlo alla reincarnazione invece che al vuoto.
Mayu Arita (有田 マユ Arita Mayu?)
Doppiata da: Atsumi Tanezaki (ed. giapponese), Eleonora Reti (ed. italiana)
Uno dei due giocatori del quarto Death Game di Death Parade. È una liceale, fan sfegatata della boy band C.H.A., che è morta scivolando su una saponetta nel bagno di casa sua. La sua partita a twister contro Harada viene giudicata da Ginti, il quale alla fine decide di farla rimanere al suo bar Viginti, non riuscendo a decidere se destinarla al vuoto oppure alla reincarnazione. Nell'episodio 11 viene infine giudicata: messa da Ginti di fronte a un bivio (salvare Harada o uno sconosciuto), decide di sacrificarsi insieme al suo idolo, finendo dunque nel vuoto con lui.
Harada (原田?)
Doppiato da: Mamoru Miyano (ed. giapponese), Alessandro Campaiola (ed. italiana)
Uno dei due giocatori del quarto Death Game di Death Parade. È un idol che fa parte della boy band C.H.A., nonché un noto donnaiolo. Dopo avere avuto una relazione con una sua fan ed averla lasciata, questi si è suicidata e sua sorella l'ha ucciso per vendetta. In un primo tempo simula soltanto un atteggiamento amichevole verso Mayu, ma in seguito lega davvero con lei. Il suo giudizio, inizialmente rimandato da Ginti come quello di Mayu, lo porterà ad essere condannato, insieme alla ragazza, al vuoto invece che alla reincarnazione.
Shimada (島田?)
Doppiato da: Takahiro Sakurai
Uno dei due giocatori del quinto Death Game di Death Parade. Giunge al Quindecim con una borsa con dentro un coltello insanguinato, ma inizialmente non ricorda per cosa lo abbia usato. Nel corso del Death Game i suoi ricordi riaffiorano: dopo la violenta aggressione di sua sorella da parte di uno stalker, Shimada decise di vendicarsi da sé andando ad uccidere l'uomo, riuscendo nell'intento ma venendo nel frattempo ferito a sua volta; uccise poi anche il detective Tatsumi (il quale era penetrato nell'appartamento dello stalker), scambiandolo per un complice del criminale, e successivamente morì lui stesso per il troppo sangue perduto. Shimada si infuria quando durante il Death Game scopre che Tatsumi è stato effettivamente testimone dello stupro di sua sorella senza intervenire e, nonostante i tentativi di Chiyuki di calmarlo, il ragazzo si vendica nuovamente sul detective infliggendogli dolore grazie ai dischetti del Quindecim con sopra raffigurati gli organi dei partecipanti. Viene fatto intendere che sia lui che Tatsumi vengano infine destinati da Decim al vuoto invece che alla reincarnazione.
Tatsumi (辰巳?)
Doppiato da: Keiji Fujiwara
Uno dei due giocatori del quinto Death Game di Death Parade. Era un detective che, dopo l'assassinio di sua moglie, si vendicò sul criminale responsabile uccidendolo. Dopodiché divenne una sorta di giustiziere, perseguitando coloro che si macchiavano di gravi crimini. Assistette allo stupro della sorella di Shimada, ma non fece nulla per impedirlo poiché, per fare giustizia sull'aggressore, doveva attendere che compiesse effettivamente qualcosa di criminale. Venne poi ucciso da Shimada, il quale lo scambiò per un complice dello stalker dopo essere penetrato nell'appartamento del delinquente. Nel corso del Death Game il suo atteggiamento varia notevolmente: da serio, amichevole, ponderato e quasi paterno, assume sempre più un atteggiamento sadico e insensibile man mano che recupera i ricordi. Alla fine viene probabilmente mandato nel vuoto, come Shimada.
Sachiko Uemura (上村 幸子 Uemura Sachiko?)
Doppiata da: Ikuko Tani
Un'ospite solitaria che viene spedita al Quindecim senza un compagno su richiesta di Decim. In vita era una mangaka che amava molto le sue creazioni. Si scopre poi essere la moglie dell'anziano di Death Billiards; non si sa se sia morta di vecchiaia, o di dolore per la perdita del marito, una combinazione delle due cose o altro ancora, ma in ogni caso afferma che non le interessi sapere come sia deceduta. Giunta al Quindecim, Sachiko gioca a carte insieme a Decim e Chiyuki, per poi essere destinata dal primo alla reincarnazione.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Clavis (クラヴィス Kuravisu?)
Doppiato da: Kōki Uchiyama (ed. giapponese), Daniele Raffaeli (ed. italiana)
Un addetto agli ascensori che mostra quasi sempre un sorriso cordiale ed amichevole.
Quin (クイーン Kuīn?)
Doppiata da: Ryōko Shiraishi (ed. giapponese), Roberta De Roberto (ed. italiana)
Un membro del dipartimento informazioni che gestiva il bar Quindecim prima che Decim prendesse il suo posto. È una tipa gioviale e amichevole, amante dei liquori umani. È in buoni rapporti con Nona.
Castra (カストラ Kasutora?)
Doppiata da: Ryōka Yuzuki
Una donna che osserva i decessi in tutto il mondo per decidere quali anime sottoporre a giudizio e quali no.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggio[modifica | modifica wikitesto]

Death Billiards è stato prodotto dalla Madhouse in occasione del progetto Anime Mirai 2013 del Young Animator Training Project[1]. Il cortometraggio, scritto e diretto da Yuzuru Tachikawa, ha debuttato nei cinema giapponesi il 2 marzo 2013[2]. In Italia i diritti sono stati acquistati dalla Dynit nel 2015[3], che ha pubblicato il corto su VVVVID in streaming il 18 giugno dello stesso anno.

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

La serie televisiva anime, intitolata Death Parade e basata sul cortometraggio del 2013, è andata in onda dal 9 gennaio al 27 marzo 2015[4]. Le sigle di apertura e chiusura sono rispettivamente Flyers di Bradio e Last Theater dei NoisyCell. Gli episodi sono stati trasmessi in streaming, in contemporanea col Giappone, dalla Dynit su VVVVID in Italia[5], dalla Funimation in America del Nord[6] e dalla Madman Entertainment su AnimeLab in Australia e Nuova Zelanda[7]. In particolare, la Funimation ha trasmesso in streaming anche una versione doppiata in inglese a partire dal 18 febbraio 2015[8].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Prima visione
Giapponese[9] Italiano[10]
1 Death Seven Darts
「デス・セブンダーツ」 - Desu Sebun Dātsu
9 gennaio 2015 28 dicembre 2016
2 Death Reverse
「デス・リバース」 - Desu Ribāsu
16 gennaio 2015 29 dicembre 2016
3 Rolling Ballade
「ローリング・バラード」 - Rōringu Barādo
23 gennaio 2015 16 febbraio 2017
4 Death Arcade
「デス・アーケード」 - Desu Ākēdo
30 gennaio 2015 23 febbraio 2017
5 Death March
「デス・マーチ」 - Desu Māchi
6 febbraio 2015 2 marzo 2017
6 Cross Heart Attack
「クロス・ハート・アタック」 - Kurosu Hāto Atakku
13 febbraio 2015 9 marzo 2017
7 Alcohol Poison
「アルコール・ポイズン」 - Arukōru Poizun
20 febbraio 2015 16 marzo 2017
8 Death Rally
「デス・ラリー」 - Desu Rarī
27 febbraio 2015 23 marzo 2017
9 Death Counter
「デス・カウンター」 - Desu Kauntā
6 marzo 2015 30 marzo 2017
10 Story Teller
「ストーリー・テラー」 - Sutōrī Terā
13 marzo 2015 6 aprile 2017
11 Memento Mori
「メメント・モリ」 - Memento Mori
20 marzo 2015 13 aprile 2017
12 Suicide Tour
「スーサイド·ツアー」 - Sūsaido Tsuā
27 marzo 2015 20 aprile 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gonzo/ZEXCS/Trigger/Madhouse's Full Anime Mirai Trailer, Anime News Network, 5 febbraio 2013. URL consultato il 18 dicembre 2013.
  2. ^ (EN) Anime Mirai 2013 Slated for March 2, Anime News Network, 16 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2013.
  3. ^ Nuova stagione simulcast & streaming! (Parte 1), Dynit. URL consultato il 28 marzo 2015.
  4. ^ (EN) Death Billiards' Death Parade TV Anime Slated for January 9, animenewsnetwork.com, 9 dicembre 2014. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  5. ^ Nuovo Simulcast Gennaio (parte2), dynit.it, 8 gennaio 2015. URL consultato il 17 gennaio 2015.
  6. ^ (EN) Funimation to Stream Death Parade Anime, animenewsnetwork.com, 23 dicembre 2014. URL consultato il 17 gennaio 2015.
  7. ^ (EN) AnimeLab Announces Six New Titles for Winter Season, animenewsnetwork.com, 9 gennaio 2015. URL consultato il 17 gennaio 2015.
  8. ^ (EN) Funimation Dubs Assassination Classroom, Death Parade, Tokyo Ghoul √A, 7 More Winter Shows, Anime News Network, 13 febbraio 2015. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  9. ^ (JA) デス・パレード: 放送時間, Shoboi Calendar. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  10. ^ Le date di pubblicazione si riferiscono alla versione doppiata su VVVVID.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Death Billiards
Death Parade