Cosmo (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cosmo
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica elettronica
Synth pop
Musica d'autore
Periodo di attività musicale2002 – in attività
Strumentovoce, synth
Etichetta42Records
Album pubblicati3
Studio3

Cosmo, pseudonimo di Marco Jacopo Bianchi (Ivrea, 1982), è un cantautore italiano.

Oltre ad essere frontman dei Drink to me, ha pubblicato tre album da solista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Drink to me[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Drink to me.

Nel 2002 ha formato i Drink to me insieme a Carlo Casalegno, Pierre Chindemi (che lascerà il gruppo in seguito) e Francesco Serasso. Con questo gruppo ha pubblicato tre EP tra il 2004 e il 2007 e tre album (Don't Panic, Go Organic!, Brazil e S) tra il 2008 ed il 2012.

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Tra ottobre e dicembre 2012, Marco Bianchi, con lo pseudonimo Cosmo, rende disponibili gratuitamente sul web tre sue cover di altrettante canzoni italiane (Gesualdo da Venosa di Franco Battiato, Abbracciala, abbracciali, abbracciati e Io ti venderei di Lucio Battisti).[1]

Il 4 giugno 2013 Cosmo pubblica il suo disco solista dal titolo Disordine (42Records), composto da 10 brani cantati in italiano. Il disco è stato prodotto, suonato e arrangiato dallo stesso Cosmo con Andrea Suriani, mixato e masterizzato da Suriani presso l'Alpha Dept. Studio di Bologna. Il 26 marzo precedente era stato diffuso il videoclip del primo singolo Ho visto un Dio, diretto da Gabriele Ottino; mentre il 25 luglio 2013 è la volta de Il digiuno.

Tra giugno e ottobre 2013 si è esibito, tra l'altro, al MI AMI Festival, al Traffic - Torino Free Festival (open act per gli LFO), all'A Night Like This festival e a Bruxelles (Belgio) con Perturbazione e Tre allegri ragazzi morti. Collabora con Colapesce realizzando la cover del brano Mare mare di Luca Carboni.[2]

Nel settembre 2013 il disco Disordine viene inserito nella rosa dei cinque finalisti della Targa Tenco nella categoria "opera prima di cantautore".[3] Il premio viene tuttavia assegnato ad Appino per Il testamento.

In ottobre Cosmo si aggiudica il Premio aKME', riconoscimento per l'innovazione in campo musicale creato da Vox Day.[4] Nel mese di novembre 2013 si è aggiudicato il PIMI 2013 (premio organizzato dal Meeting delle Etichette Indipendenti) come "Miglior disco d'esordio".[5]

Nell'aprile 2016 ha pubblicato il suo secondo disco da solista, si tratta de L'ultima festa, un album anticipato dal singolo Le voci, il cui videoclip è stato diretto da Jacopo Farina.[6]

Nell'estate 2016 viene pubblicato il singolo omonimo.

Il 26 maggio 2017 pubblica il singolo Sei la mia città, che viene descritto da RTL 102.5 come "Una dichiarazione d’amore ideale e utilizzabile da tutti a un punto fermo, un punto di ritorno, che sia la propria donna (o uomo), la famiglia, o proprio la città dove rifugiarsi dopo aver macinato Km da un palco ad un altro".[7] Nella stessa intervista, il cantante piemontese ha parlato così del brano:

"Non è un caso che mi sia venuto un pezzo in cui si parla di tornare a casa e di viaggiare. Ho sempre fatto tour da una settantina di date all’anno, nell’ultimo addirittura novanta e poi, in tutto questo turbinio, è stato un anno intenso e di crescita rapida. Il pezzo è dedicato a una persona e alla casa, anche se mi rendo conto che sia stato molto più virato verso la città. Ho fatto una metafora, ma mi piace anche questa cosa, perché in effetti ho voglia di organizzare cose nella mia città, tirare su delle situazioni che prima pensavo impensabili, vorrei creare qualcosa lì".

Per il video ufficiale, pubblicato sul canale YouTube del cantante (intitolato RETECOSMO[8]), è stata rinnovata la collaborazione con il regista Jacopo Farina.[9]

Il 24 novembre 2017 viene annunciato ufficialmente il suo terzo album Cosmotronic, pubblicato il 12 gennaio 2018 per 42Records/Believe. Il disco è stato anticipato dal singolo Turbo, uscito proprio il 24 novembre 2017.[10]

Il 23 marzo 2018 pubblica il singolo Quando ho incontrato te, terzo estratto dall'album.

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Tra le influenze musicali citate da Bianchi vi sono: Lucio Battisti, Franco Battiato, ma anche M.I.A., Animal Collective e Grimes.[11]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Negli spettacoli dal vivo si presenta come unico musicista, accompagnato da due batteristi e dei visual.[12] Ad un'intervista nel luglio 2016 del programma "Tropical Pizza" su Radio Deejay, l'artista ha dichiarato di creare effetti con le luci di modo che lui stesso e gli altri che lo accompagnano sul palco restino in ombra, per dare spazio ed importanza alla musica.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista
Con i Drink to me

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - Ho visto un Dio
  • 2013 - Il digiuno
  • 2013 - Disordine
  • 2014 - Le cose più rare
  • 2016 - Le voci
  • 2016 - L'ultima festa
  • 2017 - Sei la mia città
  • 2017 - Turbo/Attraverso lo specchio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cosmo, ovvero come passo dai Drint to Me a Battisti, rockit.it
  2. ^ Colapesce Cosmo Mare mare rockit
  3. ^ Tenco 2013 finalisti targhe Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive., clubtenco.it
  4. ^ Cosmo è il vincitore del Premio Akmè 2013 Archiviato il 10 giugno 2015 in Internet Archive., meiweb.com
  5. ^ PIMI 2013, i vincitori! Archiviato il 18 novembre 2013 in Internet Archive. meiweb.it
  6. ^ L'ultima festa, rockit.it.
  7. ^ RTL 102.5 Hit Radio s.r.l., Cosmo: "Dopo un anno intenso a lavoro sul nuovo album", su RTL 102.5 Very Normal People, 22 giugno 2017. URL consultato il 22 giugno 2017.
  8. ^ RETECOSMO, su YouTube. URL consultato il 22 giugno 2017.
  9. ^ RETECOSMO, Cosmo - Sei la mia città, 29 maggio 2017. URL consultato il 22 giugno 2017.
  10. ^ Cosmo annuncia il nuovo album “COSMOTRONIC” e il tour 2018. In ascolto il singolo “Turbo”, sentireascoltare.com, 24 novembre 2017.
  11. ^ Cosmo Rockit rockit.it
  12. ^ intervista onstageweb.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]