Conspiracy of One

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conspiracy of One
ArtistaThe Offspring
Tipo albumStudio
Pubblicazione14 novembre 2000[1][2][3]
Durata37:43
Dischi1
Tracce13
GenerePunk revival[4]
Post-grunge[4]
Rock alternativo[4]
Melodic hardcore punk[5][6][7]
Pop punk[8][9]
EtichettaColumbia Records[4]
ProduttoreBrendan O'Brien[2]
NoteÈ presente una traccia bonus.
The Offspring - cronologia
Album precedente
(1998)
Album successivo
(2003)
Singoli
  1. Original Prankster
    Pubblicato: 24 ottobre 2000[10]
  2. Want You Bad
    Pubblicato: 2001[10]
  3. Million Miles Away
    Pubblicato: 26 giugno 2001

Conspiracy of One è il sesto album degli Offspring ed è stato pubblicato il 14 novembre 2000[1][3]. Ha raggiunto la posizione numero 9 nella Billboard Hot 100[11]

La traccia bonus Huck It originariamente presente nella versione australiana dell'album[12], è stata successivamente eliminata e sostituita con alcuni videoclip del gruppo[13].

Si tratta dell'ultimo album studio con Ron Welty alla batteria (abbandonerà il gruppo per dedicarsi al suo progetto parallelo degli Steady Ground).

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Intro – 0:05
  2. Come Out Swinging – 2:47
  3. Original Prankster – 3:42
  4. Want You Bad – 3:23
  5. Million Miles Away – 3:40
  6. Dammit, I Changed Again – 2:49
  7. Living in Chaos – 3:28
  8. Special Delivery – 3:00
  9. One Fine Day – 2:45
  10. All Along – 1:39
  11. Denial, Revisited – 4:33
  12. Vultures – 3:35
  13. Conspiracy of One – 2:17

Traccia bonus[modifica | modifica wikitesto]

  1. Huck It - 2:40

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Offspring.com Archiviato il 8 maggio 2009 in Internet Archive.
  2. ^ a b Discogs.com
  3. ^ a b Mtv.com
  4. ^ a b c d Recensione su Allmusic.com
  5. ^ Allmusic.com
  6. ^ Rockol.it[collegamento interrotto]
  7. ^ Recensione su Rollingstone.com
  8. ^ Recensione su Sputnikmusic.com
  9. ^ Recensione su Popmatters.com
  10. ^ a b (EN) Pagina su Conspiracy of One, su offspring-online.com. URL consultato il 6 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2009).
  11. ^ Billboard.com
  12. ^ Sonymusic.com.au Archiviato il 3 marzo 2009 in Internet Archive.
  13. ^ Allmusic.com
  14. ^ Angelfire.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk