Comando per la formazione, specializzazione e dottrina dell'Esercito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Comando per la formazione, specializzazione e dottrina dell'Esercito
Distintivo del Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito.png
Stemma del Comando.
Descrizione generale
Attivo1º gennaio 2013 - oggi
NazioneItalia Italia
ServizioCoat of arms of the Esercito Italiano.svg Esercito Italiano
TipoComando di vertice
SedeRoma - Cecchignola
Dipendenza gerarchica
Comandanti
ComandanteGen. C.A. Giovanni Fungo
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Comando per la formazione, specializzazione e dottrina dell'Esercito (COMFORDOT), è un alto comando di vertice dell'Esercito Italiano, costituito il 1º gennaio 2013 in seguito alla riforma dell'area scolastico-addestrativa dell'Esercito.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In applicazione della Legge 31 dicembre 2012, n. 244 sulla revisione dello strumento militare nazionale, il 1º gennaio 2013 è stato costituito, per trasformazione del soppresso Comando dei supporti delle forze operative terrestri, il Comando per la formazione, specializzazione e dottrina dell'Esercito.

Il nuovo comando di vertice ha assunto alle proprie dipendenze il Comando per la formazione e Scuola di applicazione dell'Esercito di Torino (già funzionante come comando di vertice per l'area formativa), il Centro di simulazione e validazione dell'Esercito di Civitavecchia (CESIVA, già alle dirette dipendenze del Capo di stato maggiore dell'Esercito) e le scuole di specializzazione NBC, Amministrazione e Commissariato, Trasporti e Materiali e Sanità e Veterinaria Militare.

Durante il 2015 le scuole di Fanteria e Cavalleria passano dalle dipendenze del CESIVA alle dirette dipendenze del COMFORDOT, mentre il Raggruppamento unità addestrative viene soppresso e riconfigurato in Centro addestramento volontari alle dipendenze della Scuola di Fanteria.

Il 1º ottobre 2016 la Scuola Trasporti e Materiali passa alle dipendenze del neo costituito Comando dei supporti logistici.

Missione[modifica | modifica wikitesto]

Esso riunisce, in un unico comando, i tre compiti delineati nel nome: formazione (di base ed intermedia), specializzazione per il personale assegnato ad Armi e Corpi, e raccolta della dottrina militare.

Resta invece esclusa la formazione di livello superiore, affidata al Centro Alti Studi della Difesa (CASD), per tramite dell'Istituto Alti Studi della Difesa (IASD, master per ufficiali) ed all'Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze (ISSMI, corsi superiori di stato maggiore)

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

  • Distintivo del Centro Simulazione e Validazione dell'Esercito.png Centro simulazione e validazione dell'Esercito
  • Comando per la formazione e Scuola di applicazione dell’Esercito
    • CoA mil ITA accademia militare.png Accademia militare di Modena
      • CoA mil ITA nunziatella.svg Scuola militare "Nunziatella"
      • CoA mil ITA teuliè.jpg Scuola militare "Teulié"
    • CoA mil ITA scuola sottufficiali.png Scuola sottufficiali dell'Esercito
    • Scuola lingue estere dell'Esercito
  • Scudetto della Scuola di Fanteria.png Scuola di fanteria
    • Centro addestramento volontari
  • Scudetto della Scuola di Cavalleria.png Scuola di cavalleria
  • Scudetto della Scuola di Commissariato.png Scuola di commissariato
  • Scudetto della Scuola di Sanità e Veterinaria Militare.png Scuola di sanità e veterinaria militare
  • Distintivo della Scuola Interforze per la Difesa NBC.png Scuola interforze per la difesa NBC
  • Distintivo del Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito.png Reggimento di supporto "Cecchignola"

Comandanti[modifica | modifica wikitesto]

Grado Nome Dal Al
1 Gen. C.A. Massimo De Maggio 01/01/2013 02/09/2014
2 Gen. C.A. Vincenzo Lops 03/09/2014 24/08/2015
3 Gen. C.A. Giorgio Battisti 25/08/2015 10/10/2016
4 Gen. DIV Claudio Berto 11/10/2016 31/01/2017
5 Gen. C.A. Pietro Serino 01/02/2017 07-10-2018
6 Gen. C.A Giovanni Fungo 07-10-2018 in carica

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]