Punta Tre Vescovi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cima Tre Vescovi)
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Punta Tre Vescovi
Tre vescovi dai gemelli di mologna.jpg
I Tre vescovi dai Gemelli di Mologna
StatoItalia Italia
RegionePiemonte Piemonte
Valle d'Aosta Valle d'Aosta
ProvinciaBiella Biella
Vercelli Vercelli
Valle d'Aosta Valle d'Aosta
Altezza2 503[1] m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°43′30.53″N 7°56′14.97″E / 45.725147°N 7.937493°E45.725147; 7.937493Coordinate: 45°43′30.53″N 7°56′14.97″E / 45.725147°N 7.937493°E45.725147; 7.937493
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Punta Tre Vescovi
Punta Tre Vescovi
Mappa di localizzazione: Alpi
Punta Tre Vescovi
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi Biellesi e Cusiane
SupergruppoAlpi Biellesi
GruppoCatena Tre Vescovi - Mars
CodiceI/B-9.IV-A.1

La Punta Tre Vescovi (2.503 m s.l.m.[1]) è una montagna delle Alpi Biellesi. Si trova tra la Valle del Lys (o Valle di Gressoney, AO), la Valsesia (VC) e la Valle Cervo (BI) ed interessa il comune di Gaby (AO), quello di Rassa (VC) e un'isola amministrativa del comune di Andorno Micca (BI).

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Deve il suo nome al fatto che sul punto culminante convergono i territori delle diocesi di Biella, Aosta e Novara. Da non confondersi con l'omonima, sia pure meno rilevante, "Punta Tre Vescovi" (2.344 m), situata 500 m a nord-est della Colma di Mombarone. Esistono poi almeno anche una Rocca dei Tre Vescovi (Alpi Marittime) e un Pizzo Tre Vescovi (Monti Sibillini).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La montagna rappresenta un nodo orografico importante perché da essa si dipartono le creste che delimitano il bacino del torrente Cervo. Presenta una evidente anticima a quota 2.482 m circa 300 m ad est del punto culminante, in direzione della Bocchetta del Croso. Il colle della Mologna Grande la separa dai vicini Gemelli di Mologna. Sul versante valsesiano, attorno a quota 2.300 m, sono annidati alcuni laghetti (laghi dei Tre Vescovi); anche sul versante valdaostano esiste un piccolo specchio d'acqua (il laghetto Gretie), sia pure di dimensioni molto minori. Dalla vetta della montagna si gode di una vista discreta, oltre che sulle montagne circostanti, anche sul Monte Rosa, sul monte Bo e sulla pianura vercellese.

Escursionismo[modifica | modifica wikitesto]

I Tre Vescovi d'inverno visti dalla Colma di Biella

La vetta è raggiungibile da Piedicavallo seguendo la segnaletica E60 per il rifugio Alfredo Rivetti. Raggiunto il colle della Mologna Grande occorre andare verso destra e iniziare la cresta che in 30 minuti dal colle porta in vetta. È possibile anche l'accesso da Gaby (AO), sempre attraverso il colle della Mologna Grande, o da Rassa (VC), attraverso la val Sorba.

Punti di appoggio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Carta dei sentieri della Provincia di Biella 1:25.000, Provincia di Biella, 2004

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giancarlo Regis e Renza Piana Regis, Nuova guida alle Alpi biellesi, Biella, libreria V.Giovannacci, 1981.
  • Alessandro Castello, Elio Protto e Sandro Zoia, Alpi biellesi e valsesiane, in Guida dei Monti d'Italia, Milano, CAI / TCI, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]