Pizzo Tre Vescovi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pizzo Tre Vescovi
Pizzo del Vescovi.jpg
StatoItalia Italia
RegioneMarche Marche
ProvinciaMacerata Macerata
Fermo Fermo
Altezza2 092 m s.l.m.
Prominenza192 m
Catenamonti Sibillini, nell'Appennino umbro-marchigiano
Coordinate42°57′04.75″N 13°12′58.86″E / 42.95132°N 13.21635°E42.95132; 13.21635Coordinate: 42°57′04.75″N 13°12′58.86″E / 42.95132°N 13.21635°E42.95132; 13.21635
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Pizzo Tre Vescovi
Pizzo Tre Vescovi

Il Pizzo Tre vescovi è una montagna facente parte del gruppo appenninico dei monti Sibillini, nell'Appennino umbro-marchigiano.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La cima è alta 2092 m[1] e si raggiunge in meno di un'ora dalla Forcella del Fargno, 1811 m, dove è sito il rifugio omonimo,[2] che proprio dalla sella prende il nome.

Il Monte è delimitato ad ovest dalla Val di Panico, ad est dalla Val d'Ambro, a nord dalla Valle del Fargno e dall'omonima forcella, che lo divide dai pendii di Monte Rotondo e a sud dalla Forcella Angagnola (1890 m), che segna il confine tra la cresta del Pizzo Tre Vescovi e quella del Pizzo Berro.

I versanti della montagna sono occupati quasi interamente da pascoli d'alta quota, con vegetazione erbacea tipicamente appenninica. La cima è caratterizzata da una corona rocciosa di calcare grigio, e si trova esattamente nel punto di confine di tre comuni: Montefortino, Bolognola e Ussita. Fino al 1984 questi comuni appartenevano a tre diverse diocesi vescovili (rispettivamente Fermo, Camerino e Norcia), da cui il nome della montagna[3][4]. Attualmente sia Bolognola che Ussita ricadono nel territorio della diocesi di Camerino.

Sentieri escursionistici[modifica | modifica wikitesto]

I versanti di Pizzo Tre Vescovi sono percorsi da numerosi sentieri facilmente accessibili dal Rifugio del Fargno, posto proprio ai piedi della falda settentrionale:

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del massiccio francese dei Trois-Évêchés (nelle Alpi di Provenza) reca un significato analogo a quello di Pizzo Tre Vescovi: traducibile infatti come "i Tre Vescovadi", anche il toponimo della catena francese indica il punto di confine di tre diocesi.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Silvano Vinceti, Descrizione fisica, in Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Armando Editore, 2007, pp. 19. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  2. ^ Rifugio del Fargno, su rifugiodelfargno.it. URL consultato il 12 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2020).
  3. ^ Giuseppe de Rosa, -, in Orizzonti della Marca, -, -.
  4. ^ La tragedia francese dell'airbus e la maledizione dei Sibillini, in Cronache Maceratesi, 3 aprile 2015. URL consultato il 15 ottobre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]